menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele Furlan sale sul nuovo mezzo

Daniele Furlan sale sul nuovo mezzo

Solidarietà per il Melograno: acquistato un mezzo attrezzato per il trasporto dei disabili

Il progetto "Fatti trasportare dal cuore" può finalmente dirsi concluso grazie all'Associazione La Piave Onlus e alla Pro Loco di Cimadolmo

Un mezzo tutto nuovo per il Comitato Melograno. Tutto è nato da una cena di solidarietà organizzata dal Comitato - sodalizio coordinato da Daniele Furlan tetraplegico a seguito di grave incidente stradale - realizzata in collaborazione con l'Associazione La Piave Onlus e con il supporto della Pro Loco di Cimadolmo il 23 marzo 2019 ed il cui scopo era raccogliere i fondi per l'acquisto di un furgoncino attrezzato per il trasporto delle persone disabili.

Durante l'attesa di poter perfezionare l'operazione, essendo intervenuta nel frattempo l'emergenza Coronavirus, il Comitato Melograno ha deciso di optare per l'acquisto di un mezzo usato al fine di poter partecipare anche all'iniziativa di crouwfounding promossa nello scorso mese di aprile da CentroMarca Banca. Tramite una donazione dell'Associazione La Colonna Onlus, deputata al sostegno di progetti medico-scientifici, ha contribuito alla raccolta totale di più di 260 mila euro destinati all'acquisto di apparecchiature elettromedicali per le terapie intensive dell'Ulss 3 Serenissima e dell’Ulss 2 Marca Trevigiana.

Solo in questi giorni però il progetto "Fatti trasportare dal cuore" può finalmente dirsi concluso essendo giunto nella disponibilità del Comitato Melograno anche l'automezzo attrezzato al trasporto di persone disabili, essenziale per i numerosi progetti che l'organizzazione ha in serbo per il futuro al servizio del territorio opitergino-mottense e posti purtroppo in stand-by a causa dell'emergenza sanitaria. «Abbiamo continuato a svolgere numerose iniziative soprattutto di formazione, monitoraggio e supporto psicologico in modalità on-line ai nostri associati, nonché di fattivo sostegno ai nostri assistiti anche in questo periodo di fermo obbligatorio - dichiara Daniele Furlan - ma l'incoraggiante evoluzione dell'andamento epidemiologico nella regione Veneto ci fa confidare in un ritorno all'attività operativa, ovviamente nel pieno rispetto dei protocolli sanitari, in tempi relativamente brevi».

AUTOMEZZO TRASPORTO DISABILI 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento