Coronavirus, confermato il mercato settimanale di Oderzo

Il sindaco Maria Scardellato ha annunciato che mercoledì 26 febbraio il mercato nelle vie del centro storico si terrà regolarmente dal momento che non è stato vietato nell'ordinanza regionale

Bancherelle del mercato di Oderzo (Foto d'archivio)

Nella settimana segnata dalla chiusura di tutte le attività di aggregazione pubblica in Veneto, il sindaco di Oderzo ha deciso che il mercato settimanale previsto per il Mercoledì delle ceneri, 26 febbraio, si svolgerà regolarmente.

Una decisione annunciata dal primo cittadino attraverso la sua pagina Facebook spiegando che il mercato, non essendo menzionato nell'ordinanza regionale tra gli eventi da sospendere, potrà svolgersi regolarmente così come resteranno aperti per tutta la settimana bar, pizzerie, ristoranti, negozi e centri commerciali. Un annuncio importante che conferma l'importanza del mercato opitergino. D'altro canto non va dimenticato che un evento del genere è in grado di attrarre centinaia di persone tra le vie del paese. A chi sostiene che la decisione possa andare in direzione opposta rispetto all'ordinanza regionale firmata domenica dal Governatore Zaia, Maria Scardellato ha spiegato che il decreto prevede la sospensione di tutte le manifestazioni che comportano affollamento, escluse però le attività lavorative perché, essendo in una zona dove non ci sono casi di contagio acclarati, non si ritiene di dover bloccare tutte le attività lavorative. Il mercato di Oderzo richiama ogni mercoledì decine di espositori che quindi non avranno nessun danno lavorativo potendo esporre i loro prodotti anche questa settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Faccio appello al buon senso di tutti e chiedo, senza allarmismo ma con prudenza, di evitare i posti affollati e di rispettare al massimo le regole di comportamento individuale indicate nell’ordinanza. Vi chiedo di comprendere la necessità di queste misure perché il tasso di mortalità dei contagiati da questo virus è basso ma la contagiosità, anche da soggetti asintomatici, è elevata e quindi se si diffonde senza controllo, va a colpire i soggetti più deboli» conclude il sindaco. A Oderzo le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse fino al 1 marzo così come le discoteche, i locali notturni, il cinema, il teatro e le strutture sportive pubbliche. Sospese le visite ai pazienti delle case di riposo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento