Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Ambasciatore del Messico in visita a Segusino: «Gemellaggio rafforzato»

Domenica 23 maggio Carlos Eugenio Garcia de Alba Zepeda è arrivato nella Marca per visitare il Comune gemellato con la cittadina messicana di Chipilo: «Nuovi progetti in arrivo»

L'ambasciatore del Messico in visita a Segusino

Carlos Eugenio Garcia de Alba Zepeda, ambasciatore del Messico, ha voluto fare visita domenica 23 maggio, al paese di Segusino. Scopo della visita: rafforzare i rapporti tra i paesi, legati da un gemellaggio, che si avvia ai 40 anni di dialogo e coinvolgimento, grazie all’allora amministrazione di Agostino Coppe.

«Sono stato sindaco a Segusino la prima volta tra il 1980 e il 1985 e la seconda volta tra il 2002 e il 2007 - spiega l’ex sindaco Coppe - Questo gemellaggio è nato grazie al volere delle persone, ed io ho avuto la fortuna di poter organizzarlo e promuoverlo. Io stesso sono figlio di un emigrante e quindi il problema dell’emigrazione ha sempre segnato la mia attività amministrativa - prosegue - Abbiamo incominciato a parlare di gemellaggio con Chipilo già nel gennaio del 1981, ci sono voluti ben sei mesi per organizzare tutto: il viaggio a Roma, l’accoglienza, il pronunciamento del Papa; per arrivare fino al loro arrivo il 7 ottobre 1982». Una giornata, quella di domenica 23 maggio, promessa a novembre dell’anno scorso; quando entrambi i paesi, Italia e Messico, erano in lockdown. Allora è nata la decisione, da parte di Carlos Eugenio Garcia, di far visita a Segusino dopo una telefonata con il sindaco Gloria Paulon. «È una grande gioia per me riceve l'ambasciatore messicano qui a Segusino - esordisce il sindaco di Segusino - un interesse nato proprio dall'ambasciatore che rafforza i presupposti per arrivare hai 40 anni di gemellaggio con dei bei progetti; delle idee e iniziative per celebrare adeguatamente questo importante traguardo. Quello con Chipilo è uno dei gemellaggi più longevi d'Italia - prosegue Paulon - abbiamo in mente una serie di eventi tra cui scambi e iniziative culturali tra noi e il Messico. Avevamo in programma di andare in visita a Chipilo ma, putroppo, la pandemia ci ha fatto rimandare il progetto. Sicuramente, appena sarà possibile, ci andremo».

segusino-messico-2

Chipilo è una cittadina messicana nata nel 1882, quando il governo messicano, per modernizzare le strutture agrarie, aveva deciso di dare impulso all’agricoltura reclutando contadini veneti con un regolare contratto. Fu così che partì per il Messico un gran numero di famiglie quasi tutte di Segusino. La politica degli insediamenti non ebbe successo e la maggior parte di Veneti, si spostò. L’unica colonia che resistette, fu la Fernandez Leal a Chipilo, nello stato di Puebla, a poco più di cento chilometri da Città del Messico. Ancora oggi, a Chipilo, si parla anche in dialetto Veneto. I formaggi cipileni sono rinomati in tutto il Messico; tipico è un formaggio tenero e senza sale che lì viene chiamato “Schè” e che a Segusino è conosciuto come “S-cèch”.

«La storia ci fa essere consci delle difficoltà passate dai nostri avi - conclude l’ambasciatore Carlos Eugenio Garcia - Il gemellaggio è importante ma non è sufficiente. Io sono convinto, come Ambasciatore del Messico, che l'Italia e il Messico abbiano molto di più da fare insieme. Dobbiamo arricchire i nostri rapporti con più turismo, più educazione e insegnamento delle lingue; più sport. Questi sono terreni dove entrambi i popoli sono forti ma finora non è stato fatto molto. Spero che la mia visita di oggi sia soltanto l'inizio di un rapporto più profondo e più frequente, ma anche l'auspicio che questi scambi tra persone e culture siano più regolari».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambasciatore del Messico in visita a Segusino: «Gemellaggio rafforzato»

TrevisoToday è in caricamento