rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Attualità Sernaglia della Battaglia

Malore in allenamento, il sorriso di Michele si spegne a 25 anni

Michele De Vecchi ha perso la vita nella serata di mercoledì 17 novembre sulle colline di Collalto. Originario di Falzè di Piave, era da poco stato nominato consigliere comunale a Sernaglia. Il ricordo della rettrice dell'Università di Padova: «Altruista ed entusiasta, giorno di grande dolore». Sabato 20 novembre i funerali

Era uscito di casa per un allenamento serale sulle colline di Collalto in compagnia di un amico quando, all'improvviso, si è accasciato a terra privo di sensi, stroncato da un malore improvviso. Michele De Vecchi è morto così, a soli 25 anni, nella serata di mercoledì 17 novembre.

Una tragedia che ha lasciato senza parole le comunità di Falzè (dov'era nato) e Sernaglia della Battaglia (dove era da poco subentrato come consigliere comunale nel gruppo "Proposta civica"). Un ragazzo solare e con una grandissima passione per lo sport: oltre alla corsa amava le escursioni in montagna e fare rafting. Laureato in Scienze forestali, era un grande amante della natura. Quando, mercoledì sera, il suo cuore ha smesso di battere all'improvviso, l'amico che si trovava insieme a lui ha fatto il possibile per salvarlo, chiamando subito i soccorsi sul posto. Non senza qualche difficoltà il personale del Suem ha raggiunto la stradina non asfaltata tra il borgo di Collalto e Colle della Tombola. Inutili i tentativi disperati di rianimare il 25enne. Michele non ha più riaperto gli occhi. Sul posto anche i carabinieri per fare luce sulla dinamica dell'accaduto. Sabato 20 novembre alle ore 15 i funerali nella chiesa di Sernaglia della Battaglia.

Il ricordo dell'Università di Padova

«Un ragazzo entusiasta, con grande impegno e senso civico, pronto a discutere la tesi del suo corso magistrale in Scienze Forestali e Ambientali: porto la vicinanza, a nome di tutto l’Ateneo, a familiari, amiche e amici di Michele De Vecchi».

Daniela Mapelli, rettrice dell’Università di Padova, ha voluto ricordare con queste parole il 25enne stroncato da un malore improvviso nella serata di giovedì 17 novembre. «Ho avuto modo di parlare con il professor Vincenzo D’Agostino, direttore del Dipartimento di Territorio e Sistemi agro-forestali, che conosceva personalmente Michele e mi ha raccontato la sua capacità di impegnarsi per il bene comune, forte di un grande altruismo. Sapeva conciliare l’impegno per lo studio che stava per concludere nella nostra Università, dove aveva svolto gli studi per la triennale in Riassetto del territorio e tutela del paesaggio, con le sue esperienze come consigliere comunale e il suo lavoro da guida museale e ambientalistica. Così come lo ricordano, in questo giorno di grande dolore, con straordinario affetto professoresse e professori, studentesse e studenti che lo conoscevano».

Le parole del sindaco Villanova

«Abbiamo appreso, con sgomento e incredulità, la notizia del decesso del nostro concittadino Michele De Vecchi, che solo da pochissimi mesi era entrato a far parte del consiglio comunale mostrando fin da subito tanta voglia di dare, con entusiasmo, il suo contributo nell'interesse esclusivo della comunità - conclude il sindaco di Sernaglia della Battaglia, Mirco Villanova - Ho conosciuto Michele come un ragazzo leale e rispettoso, amante di ambiente e natura, una passione che sapeva trasmettere anche agli altri. L'intera comunità di Sernaglia, con l'amministrazione eil Consiglio Comunale in testa, si stringe alla famiglia De Vecchi in questo difficilissimo momento. Rimpiangiamo tutto quello che avrebbe ancora potuto dare a Sernaglia della Battaglia.
Al cordoglio si unisce una vera riconoscenza, unita alla consapevolezza di avere ricevuto molto da lui e di essere in qualche modo debitori verso Michele, che tanto ha dato alla nostra comunità, sempre con discrezione e rispetto» le parole del primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore in allenamento, il sorriso di Michele si spegne a 25 anni

TrevisoToday è in caricamento