Caserma Serena, migranti spostati al grattacielo di Via Pisa: sit-in di protesta

Giovedì 13 agosto alle ore 11, fuori dalla Tower House di Treviso, si terrà una manifestazione di protesta sostenuta dal consigliere comunale Davide Acampora: «Non hanno avvisato nessuno»

Davide Acampora davanti alla Tower House di Via Pisa

Questa mattina, giovedì 13 agosto, si terrà alle ore 11 un sit-in di protesta all'esterno della Tower House di Via Pisa a Treviso dove, mercoledì pomeriggio, sono stati portati i primi richiedenti asilo negativizzati dall'ex caserma Serena di Casier.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine del nuovo screening di massa all'interno del centro accoglienza gestito da Nova Facility, si è deciso di iniziare a trasferire i primi cinque richiedenti asilo negli spazi dell'associazione gestita dalla cooperativa Hilale in uno degli appartamenti del grattacielo. La destinazione sarebbe dovuta rimanere riservata, ma in via Pisa non è sfuggito il loro arrivo al sesto piano. Dopo le proteste dei residenti. alle ore 21 è stato disposto un servizio di vigilanza per evitare possibili disordini all'interno della Tower House. Una notizia che ha mandato su tutte le furie il consigliere comunale Davide Acampora che, dal suo profilo Facebook, ha commentato con queste parole: «Hanno liberato l'appartamento di un'associazione per far spazio a questi. Il tutto senza avvisare nessuno, tanto meno l'amministratore del palazzo! Cosa pensano di fare adesso, sparpagliare per tutta la città i "negativi"? Alle ore 11 ci sarà un sit-in davanti al grattacielo per protestare e chiedere misure a tutela della salute e sicurezza di centinaia di condomini e resistenti del quartiere. Il fatto che questi "ospiti" siano "negativi" non ci tranquillizza affatto. Perché devono sempre essere i cittadini a pagare l'irresponsabilità di un Governo scellerato?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento