Attualità Conegliano

Corridore danese sceglie l'ospedale di Conegliano per farsi operare dopo una caduta

"La sanità trevigiana è un'eccellenza" ha detto il giovane ciclista. Mikkel Frolich Honorè aveva riportato una frattura dello scafoide al Giro Internazionale a tappe della Val D’Aosta

CONEGLIANO Voleva essere certo di poter tornare in sella prima possibile e in perfette condizioni: per farsi operare Mikkel Frolich Honorè, corridore professionista nazionale danese, ha scelto l’Unità Operativa di Ortopedia dell’Ospedale di Conegliano, Centro di riferimento dell’Ulss 2 per la chirurgia della mano. Honorè aveva riportato una frattura dello scafoide a seguito di una caduta durante il Giro Internazionale a tappe della Val D’Aosta.

“Ho provato a continuare a correre, nonostante la frattura, ci sono riuscito per due tappe ma poi ho dovuto ritirarmi - spiega Honorè - All’Ospedale di Conegliano ho potuto riscontrare di persona che la sanità trevigiana è di assoluta eccellenza: al Santa Maria dei Battuti ho trovato, oltre a grandissima competenza, anche umanità, interesse, sostegno da parte di tutti indistintamente e comprensione delle esigenze. Un ringraziamento speciale va, oltre che al primario Melchior, anche a tutto lo staff, dai medici al personale infermieristico, a quello amministrativo”. “Ringrazio l’équipe di Ortopedia dell’Ospedale di Conegliano che sta lavorando molto bene, in sinergia con le équipe degli altri Distretti”, ha sottolineato il direttore generale, Francesco Benazzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corridore danese sceglie l'ospedale di Conegliano per farsi operare dopo una caduta

TrevisoToday è in caricamento