rotate-mobile
Attualità

Misuratori smart e di ultima generazione, Ats continua la campagna di sostituzione

Obiettivo dell’iniziativa è migliorare il controllo dei consumi anomali da parte dell'utenza in caso soprattutto di perdite occulte e ottenere una maggior precisione nel calcolo del bilancio idrico

Nell’ambito della pianificazione dei lavori, ATS sta portando avanti una intensa campagna per sostituire tutti i misuratori obsoleti con quelli smart e di ultima generazione con l’obiettivo di migliorare la consapevolezza del cliente finale in relazione ai propri consumi e migliorare la gestione della rete e l’individuazione delle perdite. Sta entrando nel vivo la campagna di sostituzione dei misuratori, che prevede il rinnovamento nei prossimi anni di tutti quelli che hanno più di 10 anni e che ha visto nel solo 2022 il rimpiazzo di circa 15.000. Si è partiti nei Comuni di Trevignano e Paese ed attualmente si è passati ad Alano di Piave; si proseguirà poi nei Comuni
gestiti da ATS nell’area Nord e poi verso tutto il territorio. Prosegue l’attività di installazione di misuratori smart, sperimentata nei comuni di Castelcucco e Cison di Valmarino per un totale di quasi 600 strumenti installati. Obiettivo dell’iniziativa è migliorare il controllo dei consumi anomali da parte dell'utenza in caso soprattutto di perdite occulte e ottenere una maggior precisione nel calcolo del bilancio idrico. Ad oggi la campagna Smart-meter ha coinvolto complessivamente circa 3.000 utenze riuscendo a coprire un campione pari a un Comune intero: i dati raccolti da questa prima campagna verranno analizzati per comprendere
meglio i benefici che si possono ottenere dall’iniziativa e presentata alla cittadinanza.

Tutti gli interventi vengono effettuati da personale incaricato da ATS che avviserà in anticipo con sms o mail i cittadini della sostituzione del misuratore. Generalmente non è necessaria la presenza dell’utente, salvo nei casi in cui il misuratore si trovi all’interno di una proprietà privata; in questi casi verrà fissato un appuntamento. Ciascun operatore sarà munito di apposito cartellino di riconoscimento e gli utenti avranno la possibilità di verificarne l’identità contattando il servizio clienti di ATS al numero verde gratuito 800 800 882. Inoltre, sempre al fine di evitare truffe da parte di eventuali malintenzionati, è bene precisare che la campagna di rinnovamento è gratuita per l’utenza e gli incaricati non possono chiedere alcuna somma di denaro e non hanno alcuna necessità di chiedere agli utenti di mostrare bollette o altri documenti.

«Non è solo Arera, l’autorità regolatoria, a imporre il rinnovo del parco contatori di vecchia generazione – ha spiegato Pierpaolo Florian, Direttore Generale di ATS – ma anche gli obiettivi di sostenibilità della nostra azienda che intende investire sempre più in tecnologia e innovazione e garantire un servizio efficiente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misuratori smart e di ultima generazione, Ats continua la campagna di sostituzione

TrevisoToday è in caricamento