rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Mogliano Veneto

A Mogliano riprende vita la "nuova" Radio Astori Web

Il ritorno di quella che fu, dal 1976 al 1991, una delle più importanti radio libere del territorio è stato festeggiato davanti a molti studenti e insegnanti

Nel teatro dello storico istituto salesiano di Mogliano Veneto, ieri mattina è stata inaugurata Radio Astori Web. Il ritorno di quella che fu, dal 1976 al 1991, una delle più importanti radio libere del territorio è stato festeggiato davanti a molti studenti e insegnanti del triennio, ai dirigenti della scuola, al sindaco Davide Bortolato e all’assessore Enrico Maria Pavan. Il Direttore dell’Astori, don Dino Marcon, ha avviato l’inaugurazione sottolineando l’importanza di un progetto fatto in sinergia da giovani ed educatori, in pieno stile salesiano, e ha ricordato che non a caso Radio Astori Web è stata lanciata in occasione delle celebrazioni per la festa di san Giovanni Bosco, “grande comunicatore e motivatore di generazioni di giovani”.

Radio Astori Web

Francesca Antenucci e Alberto Boldrini, rispettivamente preside della scuola secondaria di secondo grado e preside del primo ciclo, hanno entrambi evidenziato le grandi potenzialità educative di questa iniziativa che ha come propri elementi fondanti la ricerca di modi efficaci di comunicazione e lo sviluppo di altre competenze chiave, come quella di imparare ad imparare. Boldrini ha portato la sua esperienza diretta, ricordando quanto gli fosse servito da ragazzo fare lo speaker in una radio locale. Francesca Antenucci ha sottolineato in particolare come l’impegno richiesto dalla comunicazione radiofonica costituisca un’importante alternativa culturale “al mondo social, fatto spesso di immagini e testi imbarazzanti”.

Della radio intesa come “laboratorio formativo” ha parlato anche Fabio “Barry” Mason, da cui è nata l’idea del progetto e che ricoprirà il ruolo di direttore artistico. Mason, giornalista e speaker radiofonico che esordì al microfono proprio agli albori della prima Radio Astori, ha esposto i piani di sviluppo del palinsesto e l’intenzione di realizzare un’equilibrata alternanza di intrattenimento, informazione, e approfondimento culturale utilizzando il mezzo radio come formazione per i giovani studenti. E non ha nascosto l’emozione, quando davanti al pubblico ha raccontato i primi passi del progetto e “l’entusiasmo dei ragazzi che sin dal primo giorno hanno abbracciato questa avventura”.

La stessa emozione si leggeva nel volto del sindaco Bortolato, ex astorino, che ha inaugurato la radio e ha manifestato la speranza che essa diventi importante per la città e il territorio. Nicola Bello, docente di Lettere e Storia dell’Istituto e responsabile esecutivo del progetto, ha sottolineato il fatto che la web radio sarà sviluppata attraverso il coinvolgimento costante di tutto il “mondo” Astori, la realizzazione di un sito dedicato, l’uso di pagine social, l’organizzazione di eventi che coinvolgano il territorio. “Radio Astori Web è fatta dall’Astori”, ha aggiunto, “ma è per tutti quelli che ci vorranno ascoltare e che vorranno comunicare con noi. E’ un modo per creare e mantenere legami in un tempo di distanziamenti”.

Mason e Bello hanno formato una squadra operativa e creato con gli studenti il Comitato di Redazione composto da Francesco Zecchin (programmazione), Edoardo Micheletto (postproduzione), Matilde Lodi (social), Matteo Lombardini (redazione), Emma Voltan (grafica), che saranno presto affiancati da altri allievi che si stanno proponendo in questi giorni con la voglia di far parte di Radio Astori Web. Oltre alle numerosi idee che già si stanno valutando, è previsto anche l'inserimento di uno spazio dedicato agli ex allievi e a tutti quelli che furono collaboratori della radio moglianese. Intanto però il primo programma è già in cantiere. Si chiamerà “Playlist di classe”, manderà in onda brani proposti dalle classi delle superiori e costituirà un viaggio di scoperta all’interno dei gusti musicali degli adolescenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Mogliano riprende vita la "nuova" Radio Astori Web

TrevisoToday è in caricamento