Attualità

Nuova era urbanistica a Mogliano Veneto: ecco il nuovo Piano degli Interventi

"È un momento storico per definire il futuro della nostra città e del suo territorio - dichiara il Sindaco Davide Bortolato - perché va 'in pensione' il vecchio PRG del 1993 con le sue 102 varianti"

Nelle serate di mercoledì e giovedì è stato illustrato alla IIˆ Commissione Consiliare Permanente Territorio il Nuovo Piano degli Interventi della città di Mogliano Veneto, pronto ad approdare in Consiglio Comunale giovedì 22 luglio. “È un momento storico per definire il futuro della nostra città e del suo territorio - dichiara il Sindaco Davide Bortolato - va 'in pensione' il vecchio PRG del 1993 con le sue 102 varianti, per lasciare spazio al nuovo P.I. Nasce una nuova era urbanistica basata sulla sostenibilità ambientale, volta al riordino, alla rigenerazione urbana e al miglioramento della qualità della vita dei moglianesi”.

Il risultato è frutto di un intenso lavoro da parte di tutto il settore tecnico e in particolare dell’Ufficio Pianificazione coordinato dalla Dirigente Wanda Antoniazzi nella prima fase e dal Dirigente Foster Rossi nell’ultimo periodo nonché di una proficua collaborazione da parte del Dottor Francesco Finotto della Società di Progettazione e Consulenza Proteco Engineering srl, che opera nel campo dell’architettura, della pianificazione territoriale, dell’ambiente e del paesaggio.

Dopo la fase di concertazione e partecipazione pubblica per pianificare insieme ai cittadini le necessità dell’intero territorio comunale, avvenuta nell’autunno del 2020, si è proceduto con l’analisi dei moltissimi apporti collaborativi arrivati da cittadini e associazioni: ben 75! Sono inoltre arrivate 18 proposte di accordo pubblico-privato: di queste iniziative di rilevante interesse pubblico, dopo opportuna istruttoria e valutazione, al Consiglio Comunale ne saranno proposte sei.

“Il Piano degli Interventi naturalmente è conforme al Piano di Assetto del Territorio (P.A.T.) - prosegue Bortolato - l'iter è iniziato circa un anno fa con l’esposizione al Consiglio Comunale del Documento del Sindaco, che esprimeva le scelte strategiche dell’Amministrazione Comunale e definiva le priorità, quali riqualificazione edilizia, rigenerazione urbana, ricomposizione e tutela paesaggistica, riuso dell’esistente, recupero innovativo delle aree degradate. Questi alcuni dei temi e dei concetti cardine sui quali è basata la redazione del Piano degli Interventi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova era urbanistica a Mogliano Veneto: ecco il nuovo Piano degli Interventi

TrevisoToday è in caricamento