rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità Mogliano Veneto

Una nuova "Stanza tutta per sé" nella caserma dei carabinieri di Mogliano Veneto

E' la sesta stanza nell’ambito del comando provinciale dell'Arma di Treviso ed è stata allestita grazie al prezioso contributo del Soroptimist International Club di Treviso e dell’amministrazione comunale moglianese

E’ stata inaugurata mercoledì, 14 dicembre, presso la caserma sede della stazione dei Carabinieri di Mogliano Veneto una nuova "stanza tutta per sé", così chiamata mutuando il titolo di un saggio della nota scrittrice Virginia Woolf. L’iniziativa è frutto della rinnovata collaborazione fra l’Arma dei Carabinieri e l’associazione Soroptimist International, che dall’anno 2015 ha portato alla realizzazione di circa 200 locali dedicati su tutto il territorio nazionale. Si tratta della sesta stanza nell’ambito del Comando
Provinciale Carabinieri di Treviso ed è stata allestita grazie al prezioso contributo del Soroptimist International Club di Treviso e dell’Amministrazione comunale di Mogliano Veneto che ha aderito e partecipato con entusiasmo all’iniziativa sin dalla sua ideazione.

Gli onori di casa sono stati fatti dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Treviso, Colonnello Massimo Ribaudo, che ha evidenziato come la stanza inaugurata rappresenti un ulteriore, importante presidio per contrastare la violenza di genere e rafforzare la rete di protezione e ascolto di donne e minori in situazioni di disagio. La stanza viene infatti progettata e arredata sulla scorta di tre principi base: accoglienza, ascolto e aiuto. L’ambiente di Mogliano V. è stato progettato dagli Architetti Carolina Fago e Paola Rossi, socie del sodalizio, con la finalità di trasmettere a persone sovente già psicologicamente provate, accoglienza e attenzione nel delicato percorso che porta alla denuncia, alla segnalazione di una situazione di disagio e fragilità. Il simbolico taglio del nastro, cui è seguita la benedizione di Don Samuele Facci, Parroco della Chiesa di S. Maria Assunta di Mogliano Veneto, è avvenuto alla presenza di Autorità civili e militari, tra le quali il Prefetto di Treviso, Dott. Angelo Sidoti, il Procuratore della Repubblica di Treviso, Dott. Marco Martani, i Sindaci di Mogliano V., Arch. Davide Bortolato e Preganziol, Avv. Paolo Galeano, nonché della Dott.ssa Maristella Cerato, Vicepresidente Nazionale Soroptimist e di Silla Fontana del Soroptimist Club di Treviso.

Presenti all’evento anche gli Assessori Comunali di Mogliano Veneto, Giuliana Tochet (Politiche Sociali, Politiche per la Famiglia e Pari Opportunità) e Marco Donadel (Sicurezza Urbana, Protezione Civile e Politiche Abitative), rappresentanti delle altre Forze di Polizia, numerose socie di Soroptimist e una rappresentanza di Carabinieri in servizio presso la Stazione di Mogliano Veneto, fra i quali non potevano mancare le tre donne in uniforme, in forza al citato Presidio dell’Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuova "Stanza tutta per sé" nella caserma dei carabinieri di Mogliano Veneto

TrevisoToday è in caricamento