Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

Via al piano per il ritorno a scuola: pronti 80 mezzi aggiuntivi

Nel corso di un vertice in Prefettura a Treviso è stato trovato un importante accordo tra il mondo della scuola, Mom e i privati. Saranno 40 gli stewart che si occuperanno del controllo dei passeggeri

Un'immagine dello scorso inverno

Ben 80 mezzi in più a disposizione, un aumento delle corse e 40 stewart alle fermate che dovranno controllare che i passeggeri rispettino la normativa anti-Covid. Nel corso di un vertice che si è svolto in Prefettura a Treviso e che ha visto confrontarsi Mom, aziende private e mondo della scuola, è stato trovato un accordo che permetterà, dalla prossima settimana, il ritorno al 100% in classe degli studenti trevigiani, in particolare gli 8.400 delle prime e i 7.700 delle quinte superiori. Ora si attende la pubblicazione del decreto nazionale che potrebbe ridiscutere la quota di presenza scolastica che per ora è fissata dal 70% al 100%. A Treviso, complice il ponte per San Liberale, il vero test si avrà per il 28 aprile.

Il presidente di Mom, Giacomo Colladon ha così commentato: «Abbiamo raggiunto un buon accordo che tiene conto delle esigenze del trasporto e delle scuole. Mom si è già attivata per ingaggiare i privati a disposizione per raggiungere un numero fino a 80 mezzi aggiuntivi. La difficoltà maggiore che ci evidenziano i privati è il reperimento degli autisti ma saremo pronti. Le corse aggiuntive saranno programmate in questa fase in base allo storico, ci vorranno alcuni giorni per assestare il servizio in base alle reali esigenze. Almeno 40 addetti saranno a terrà proprio per monitorare i flussi e apportare eventuali correttivi».

Intanto preoccupa il sensibile aumento di contagi nell'ambiente scolastico. La scorsa settimana erano 68 le classi in quarantena. Il dato di oggi parla di 138.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via al piano per il ritorno a scuola: pronti 80 mezzi aggiuntivi

TrevisoToday è in caricamento