menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mom inverte il trend, in calo malattie e infortuni

Formazione, prevenzione e partecipazione attiva per l'azienda di trasporti Mobilità di Marca

TREVISO Mobilità di Marca fa il punto su sicurezza e salute dei lavoratori, un tema particolarmente delicato, specie per chi opera nell’ambito dei servizi di trasporto pubblico, dove la sicurezza del lavoratore si traduce quasi sempre anche in sicurezza dei passeggeri/clienti e degli utenti della strada. L’occasione è data dall’ultima riunione tra MOM Spa e RSL (Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza), assieme ai medici del lavoro competenti: un confronto che ha consentito di raccogliere e delineare le azioni per il miglioramento della qualità del lavoro interno per il prossimo futuro. Come dimostrano gli esiti della sorveglianza sanitaria 2017, formazione e attenzione alle necessità dei lavoratori, poste in testa al capitolo sicurezza di MOM, si sono tradotte in risultati tangibili. Rispetto all'annualità precedente, si evidenzia infatti una riduzione del 21,5% delle ore di malattia (55.010 nel 2016 contro 43.147 del 2017), così come una diminuzione delle visite post rientro per malattia superiore ai 60 giorni (18 nel 2016, 13 nel 2017). I giudizi di idoneità sono rimasti sostanzialmente invariati rispetto al 2016, con solamente 3 lavoratori - su 544  sottoposti a visita medica – giudicati non idonei.

E’ fortemente radicata in Azienda la consapevolezza che salute e sicurezza sul lavoro vadano perseguite attraverso una vera cultura della prevenzione, da portare avanti assieme ai lavoratori, senza contrapposizioni. La “ricetta MOM” si sta dimostrando fruttuosa, attraverso la formazione e l'informazione dei soggetti attivi, ovvero i lavoratori. Basti dire che ognuno dei 575 dipendenti nel 2017 ha partecipato ad almeno 6 ore di formazione: per un totale di 3.500 ore, per 2/3 rivolte al personale di guida e ai meccanici. Al tema Salute e Sicurezza dei lavoratori è dedicato il capitolo Responsabilità verso le Risorse Umane del primo Bilancio di Sostenibilità da poco pubblicato dall’azienda (consultabile liberamente anche on line). Nel corso del 2017 si sono verificati 36 infortuni (di cui 5 in itinere) segnando un calo del 5% rispetto all’anno precedente (- 658 ore infortunio).

“Come ho sottolineato ai nostri Soci azionisti anche in occasione della recente presentazione del bilancio di sostenibilità – prosegue Giacomo Colladon, presidente MOM - è il capitale umano la vera ricchezza dell'azienda. Un patrimonio che va tutelato e supportato in ogni ambito, con percorsi che possano migliorare il contributo dei nostri dipendenti nell'attuazione del cambiamento aziendale già in essere. I numeri disegnano un ambiente di lavoro in cui attenzione e aggiornamento sono costanti – commenta il direttore generale MOM Giampaolo Rossi – dimostrando come MOM si stia impegnando fattivamente allo sviluppo delle capacità del personale, al rispetto della sicurezza sul  lavoro e delle procedure aziendali. Un obiettivo raggiunto con l'impegno di tutti, in primis dei dipendenti, che partecipano attivamente ai gruppi di lavoro, riunioni periodiche e corsi di formazione, ben sapendo quanto la sicurezza in azienda dipenda anche da loro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento