La scuola d'infanzia paritaria di Monastier efficientata e ristrutturata

Domenica 24 novembre si è tenuta la cerimonia di inaugurazione, per rendere partecipe la comunità parrocchiale degli importanti lavori eseguiti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La scuola d'infanzia paritaria Santa Maria Assunta di Monastier e il suo nido integrato Peter Pan durante la scorsa estate sono stati oggetto di un importante intervento di ristrutturazione. In particolare, sono state sostituite completamente tutte le finestre e le persiane, di entrambi i piani della struttura, ed è stata isolata la parete nord, quella che si affaccia verso il giardino, e che aveva grossi problemi di infiltrazione di umidità. Domenica scorsa 24 novembre, la comunità parrocchiale è stata invitata dopo la messa domenicale a partecipare ad un momento simbolico di taglio del nastro, per essere partecipe della vita della scuola e prendere visione dei lavori effettuati, che hanno richiesto un investimento importante in termini di risorse.

Alla cerimonia, oltre alle maestre, al personale della scuola, a una rappresentanza dei bambini con i loro genitori, hanno partecipato il parroco di Monastier mons. Luigi Dal Bello e la sindaca Paola Moro, poiché la scuola d'infanzia paritaria gode del supporto, economico e non solo, del Comune di Monastier di Treviso. “Era urgente che si intervenisse sulla struttura, per ridurre gli sprechi energetici e soprattutto renderla più accogliente e sicura per i bambini e per il personale che vi lavora” - è stato spiegato durante la breve cerimonia. Al termine, si è concluso con una bicchierata aperta a tutta la comunità.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento