Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Monfumo

Servizio mensa senza cibo biologico, scatta l'esposto alla Guardia di Finanza

E' stato presentato da 18 genitori: i loro figli frequentano la scuola dell'infanzia e la primaria a Monfumo. Nel novembre scorso un'ispezione aveva portato a scoprire prodotti di dubbia qualità. Sotto accusa il sindaco, Luciano Ferrari, e l'azienda Gemeaz Elior

La sede del Comune di Monfumo

Attraverso un'apposita deroga da parte del Comune era stato escluso il cibo biologico (previsto invece nel bando di gara per assegnare l'appalto) dalla mensa dei bambini e inoltre era emerso, durante un'ispezione di alcuni rappresentanti del comitato dei genitori, che alcuni prodotti utilizzati erano di qualità dubbia. Sono solo alcune delle motivazioni che hanno portato un gruppo di genitori, i cui figli frequentano la scuola per l'infanzia e la primaria di Monfumo, a presentare alla Guardia di Finanza di Castelfranco Veneto un esposto nei confronti del sindaco, Luciano Ferrari, e dell'azienda che fornisce il servizio mensa, la Gemeaz Elior. L'ipotesi formulata nel documento, redatto dall'avvocato Daniele Giacetti del Foro di Vicenza, è quella di frode nellle pubbliche forniture.

Il caso era esploso nel novembre scorso durante un'ispezione del comitato genitori dell'istituto: numerose, secondo i rappresentanti, erano le anomalie presenti nel contratto. La principale è appunto una deroga concessa dal Comune per escludere il biologico dal menu dei bambini. «Non è un aspetto banale visto che nel bando era assegnato per questo un punteggio alto all'azienda -spiega una madre- c'è stato detto che ciò era dovuto al Covid ma ci sembra davvero una motivazione blanda». A far inviperire i genitori, nel frattempo attivatisi attraverso il Codacons e in diverse raccolte di firme, c'è anche una presunta recente uscita del sindaco Ferrari che avrebbe dichiarato di voler togliere la delega al comitato genitori per il controllo della mensa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio mensa senza cibo biologico, scatta l'esposto alla Guardia di Finanza

TrevisoToday è in caricamento