menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un albero

Un albero

Verde pubblico: interventi su 100 alberi a Montebelluna nei prossimi mesi

Sono piante su cui è importante intervenire con una certa urgenza (tra 8-15 piante potranno essere abbattute, e tra le 80-92 potate), sulla base di una prima analisi svolta dallo studio Corazzin e commissionata qualche mese fa dal Comune

E’ stato affidato dal Comune di Montebelluna in questi giorni l’incarico rivolto alla ditta fratelli Stangherlin per il servizio di potatura e abbattimento che interesserà circa cento alberi del territorio comunale. Si tratta di un centinaio di alberi sui quali è importante intervenire con una certa urgenza (tra 8-15 piante potranno essere abbattute, e tra le 80-92 potate), sulla base di una prima analisi svolta dallo studio Corazzin e commissionata qualche mese fa dal Comune su 600 tigli piantati su suolo pubblico. Gli esiti specifici dello studio saranno presi in esame prossimamente dalla giunta che stabilirà nel dettaglio tempi e modi di intervento. Nel frattempo, recentemente il Comune ha provveduto anche ad affidare un ulteriore approfondimento sempre allo studio Corazzin che andrà a valutare lo stato di salute di circa altre 120 piante del territorio montebellunese.

Spiega il sindaco, Marzio Favero: «Visto il succedersi di eventi atmosferici intensi nel nostro territorio, diventa importante portare avanti un monitoraggio puntuale che in alcuni casi porterà all’abbattimento e nei casi meno gravi alla potatura delle piante. Proseguiremo l’opera nei prossimi mesi con un ulteriore approfondimento il cui scopo è quello di evidenziare eventuali criticità e intervenire di conseguenza così da salvaguardare l’incolumità delle persone».

Conclude il vicesindaco, Elzo Severin: «Abbattere un albero è sempre un grade dispiacere ma bisogna prendere atto che, come tutti gli altri esseri viventi, essi vivono, invecchiano e possono avere bisogno di cure o, nei casi più gravi, di essere sostituiti così da garantire la sicurezza per le persone. Ogni intervento di abbattimento che si renderà necessario sarà accompagnato da altrettante piantumazioni, così da non abbassare mai l’attenzione di questa amministrazione nei confronti del verde pubblico. Lo dimostrano anche i circa 600 alberi piantumati negli ultimi anni grazie all’iniziativa Un albero per ogni nato, e le decine di alberi recentemente piantati grazie alla collaborazione con l’associazione Fare Natura di Natalino Comin».


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento