Attualità Montebelluna

App libro parlato Lions per le persone con disabilità, convenzione con il Comune

Garantisce l'ascolto, gratuito ed in prestito, di quasi 10mila libri parlati, cioè letti ad alta voce e registrati da volontari del servizio

La giunta di Montebelluna ha approvato un’importante schema di convenzione intercorsa con la Rete Biblioteche BAM – di cui è titolare territoriale - la Provincia di Treviso-Centro Servizi Biblioteche - e il Comitato APP Libro Parlato Lions di San Donà di Piave per la promozione dei servizi offerti da iLABS tra i poli bibliotecari e le biblioteche del territorio trevigiano ed in particolare l’applicazione per l’ascolto della lettura dei libri.

Funzione dell’app è quella di offrire a persone in difficoltà quali i non vedenti, gli ipovedenti, i dislessici ed altre persone con handicap motorie e comunicative la possibilità di collegarsi gratuitamente a centri di lettura fatta da personale addetto allo scopo che, ad alta voce leggono, i testi scelti fra quelli esistenti nelle biblioteche aderenti. L’app garantisce l'ascolto - gratuito ed in prestito - di quasi 10.000 libri parlati, cioè letti ad alta voce e registrati da volontari del servizio.

La proposta è stata accolta con favore perché in linea con la filosofia della Biblioteca di Montebelluna che ha da sempre una particolare attenzione verso l'utenza disagiata e cerca di favorire l'accesso all'informazione sia attraverso la disponibilità di supporti adeguati come ad esempio audiolibri, libri a carattere ingrandito, libri che utilizzano strumenti di comunicazione aumentativa e alternativa, sia attraverso l'offerta di cicli di incontri e corsi in collaborazione con l'AID, Associazione Italiana dislessia. Sottoscrivendo la convenzione la Biblioteca si impegna a svolgere un ruolo di mediazione per agevolare gli utenti disagiati all'utilizzo dell'APP “Libro Parlato Lions” ed inoltre si impegna a promuovere e divulgare l’informazione sui servizi APP LPL nei confronti della cittadinanza.

Spiega l’assessore ai servizi informatici, Maria Bortoletto: «La procedura per aderire a questo servizio è semplice e senza costi: occorre digitare sui cellulari “Libro parlato Lions” ed esce l’icona dell’applicazione (APP). E’ sufficiente quindi cliccare sopra l’icona per installare l’app, iscriversi e scegliere poi la lettura del libro che interessa. E’ un’iniziativa innovativa e moderna di carattere altamente sociale, che abbraccia un ampio territorio sovracomunale e che volentieri sosteniamo e promuoviamo per favorire l’inclusione sociale e culturale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

App libro parlato Lions per le persone con disabilità, convenzione con il Comune

TrevisoToday è in caricamento