rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Montebelluna

Montebelluna, il Comune mette all'asta 14 mezzi

All’asta i primi sette. In arrivo tre nuovi mezzi per il servizio manutenzioni

L’Amministrazione comunale di Montebelluna ha deciso di snellire il proprio parco auto – attualmente composto da circa 90 mezzi - con lo scopo di ottimizzare l’utilizzo dei veicoli di proprietà garantendo un servizio più efficiente e funzionale e riducendo le spese di manutenzione dell’autoparco comunale. «Abbiamo individuato 14 mezzi da dismettere – commenta il Sindaco, Adalberto Bordin - 2 dei quali risultano obsoleti e quindi verranno demoliti e per gli altri 12 si procederà alla vendita in quanto non sono più utilizzabili e la loro riparazione, ancorché possibile, non risulta economicamente conveniente rispetto al valore dei mezzi stessi. Lo scopo, in un’ottica di risparmio proprio come in ogni famiglia, è quello di togliere dalla strada mezzi inquinanti e ridurre spese di manutenzione inutile su mezzi oramai vetusti dove non vale più la pena di intervenire in termini economici».

I veicoli da demolire sono una Fiat Punto alimentata a metano e un rimorchio utilizzato dalla Protezione Civile.

I 12 veicoli da vendere sono:

-        2 Iveco scuolabus

-        1 Fiat Punto a metano

-        2 Fiat Ducato

-        1 autocarro Fiat

-        1 Renault Kangoo

-        2 moto BMW 650 che possono essere acquistate da altre Amministrazioni pubbliche ed essere destinate alla Polizia Locale di altri Comuni, in caso contrario saranno alienate assieme agli altri mezzi;

-        2 Renault Master e 1 Fiat Ducato ora in uso al personale operaio del servizio Manutenzioni che saranno alienati dopo l’acquisto di 3 nuovi veicoli commerciali per una spesa massima di euro 60mila euro.

Spiega l’assessore al patrimonio, Lucrezia Favaro: «I primi sette mezzi vengono messi all’asta in un unico lotto: la base d’asta è fissata a 4.275 euro e si terrà prossimamente. I tre mezzi in uso al Servizio Manutenzione, invece, saranno messi all’asta in futuro, dopo l’acquisto dei tre nuovi mezzi. Con questa operazione intendiamo ringiovanire il parco mezzi comunale, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse dato che i mezzi, oltre che inquinanti, risultavano dispendiosi dal punto di vista economico».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montebelluna, il Comune mette all'asta 14 mezzi

TrevisoToday è in caricamento