menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Marzio Favero

Il sindaco Marzio Favero

Montebelluna, stanziati 900 euro per far crescere le biblioteche scolastiche

Un’iniziativa che nasce sulla scia di quella nazionale promossa dall’associazione italiana editori, #ioleggoperché

Quasi 1000 €: sono quelli che la giunta comunale di Montebelluna ha deciso di stanziare a favore delle scuole primarie del territorio per l’acquisto di nuovi libri. Un’iniziativa che nasce sulla scia di quella nazionale promossa dall’associazione italiana editori, #ioleggoperché, ideata per promuovere la lettura dei libri attraverso le scuole.

Il progetto fa parte di una grande mobilitazione in tutta Italia, che ha lo scopo incrementare l’offerta letteraria delle biblioteche scolastiche e dotarle di una forza attrattiva sempre maggiore per gli studenti. Grazie all’energia, all’impegno e alla passione di insegnanti, librai, studenti ed editori, e del pubblico che ha contribuito al successo di #ioleggoperché, finora sono stati donati alle scuole oltre 600.000 libri, che oggi arricchiscono il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche di tutta Italia.

Un invito che è stato accolto anche dall’assessorato all’istruzione di Montebelluna che ha voluto a stanziare 100 € per ciascuna delle nuove scuole primarie così da permettere l’acquisto di libri e, quindi, la creazione di altrettante biblioteche scolastiche. Spiega l’assessore all’istruzione, Claudio Borgia: «In un’epoca in cui la lettura e lo studio avviene sempre più attraverso i mezzi digitali, ci è sembrato cosa buona aderire ed investire per fare crescere le nostre biblioteche scolastiche favorendo la lettura tradizionale tra le giovani generazioni. Ora aspetterà alle singole scuole scegliere quali libri inserire nelle proprie biblioteche, dando maggiori possibilità di scelta ai piccoli lettori».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento