menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
la scuola media Papa Giovanni XXIII

la scuola media Papa Giovanni XXIII

Montebelluna, installata centralina Arpav vicino alla scuola media Papa Giovanni

Già a metà dicembre è stato sistemata nei pressi della Fonderia Corrà una centralina di rilevazione delle emissioni in atmosfera

Dopo l’assemblea promossa dal Comune in collaborazione con il Comitato civico di Guardia, il Comitato Aria Pulita tenutasi a Guarda sul tema delle Fonderie nella quale erano presenti come ospiti la proprietà, il Comune, la Provincia, l’Arpav, l’Ulss, e i sindacati, alla presenza di cittadini e lavoratori - come convenuto durante l’incontro tra le varie parti - l’Arpav già a metà dicembre ha provveduto ad installare nei pressi della Fonderia una centralina di rilevazione delle emissioni in atmosfera, messa a disposizione dalla regione Veneto, e capace di rilevare un ampio spettro di sostanze inquinanti nonché i picchi di concentrazione nelle diverse ore nei diversi giorni della settimana. A questa si è aggiunta nei giorni scorsi una seconda centralina per la misurazione del PM 10 installata presso la scuola media Papa Giovanni che sarà attiva fino ad aprile e fornirà dati di confronto con quelli raccolti presso la Fonderia.

Spiega il sindaco, Marzio Favero: «Era un impegno, quello che ci eravamo presi con i cittadini, quello di approfondire le cause degli odori emessi dalla Fonderia Corrà, e che negli ultimi mesi hanno messo profondamente a disagio i residenti e non solo. La Provincia ha concordato con la Fonderia i lavori di miglioria negli impianti di aspirazione lungo il ciclo produttivo, ma era ed è fondamentale capire le cause precise del disagio anche sotto l’aspetto della salubrità. E questo per rispetto sia dei cittadini che dei lavoratori. Ringrazio il direttore dell’Arpav, Rodolfo Bassan, perché è la prima volta che si conduce una campagna di studio sulle emissioni in atmosfera così approfondita sul piano delle rilevazioni strumentali. Al termine del monitoraggio vi saranno gli elementi scientifici utili per prendere le misure necessarie ai fini della tutela della qualità ambientale e della salute per chi vive in tale contesto. Confido nella buona volontà di tutte le parti per dare una soluzione definitiva ad un problema annoso poiché, purtroppo, ci troviamo in un contesto ereditato dal passato che mescola assieme attività produttive ed aree residenziali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tangenziale di Treviso: in arrivo due nuovi Targa System

Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento