rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Attualità Montebelluna

Montebelluna, in arrivo le colonnine di ricarica elettrica in città

Enel X Mobility provvederà all’installazione per veicoli alimentati in altrettante aree del territorio montebelluense, precisamente presso le piscine comunali, in via Ferraris e presso il Centro frazionale di Busta e ne avrà la concessione per la durata di 8 anni

E’ ormai imminente la firma della convenzione tra il Comune di Montebelluna e l’azienda Enel X Mobility srl per la concessione di aree per la fornitura, installazione e gestione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici nel territorio di Montebelluna.

Si stanno infatti completando in questi giorni le fasi amministrative, con la conclusione dell’iter per la pubblicazione della determina cui seguirà la sottoscrizione della convenzione che conclude un percorso iniziato nel febbraio scorso con l’approvazione della giunta comunale di allora del progetto relativo alla fornitura, installazione e gestione di questi innovativi impianti “green”. Enel X Mobility srl - come proposto dall’offerta presentata in sede di bando - provvederà all’installazione di tre colonnine di ricarica per veicoli alimentati ad energia elettrica in altrettante aree del territorio montebelluense, e precisamente presso le piscine comunali, in via Ferraris e presso il Centro frazionale di Busta e ne avrà la concessione per la durata di 8 anni.

Secondo quanto previsto dal progetto, il concessionario si assumerà i costi di fornitura, installazione, manutenzione e gestione delle colonnine, compresi i necessari allacciamenti alla rete dell'energia elettrica, nonché i costi della stessa dell’energia erogata e dovrà impegnarsi  ad introdurre un sistema di pagamento da parte degli utenti immediato ed universale, di default tramite applicazione per smartphone, opzionale con carte di credito o debito nazionali ed internazionali o carte bancomat o altro mezzo di ampia diffusione o contante.

Il Comune garantisce invece la concessione, per ogni stazione di ricarica, dell’occupazione permanente dello spazio necessario per la ricarica contemporanea di 2 veicoli, riservandolo all'esclusivo fine di erogazione di energia elettrica per la ricarica di veicoli elettrici, oltre alla superficie costituente sedime della stazione stessa.

«E’un primo tassello - dice il vicesindaco di Montebelluna Cludio Borgi - di quella che auspichiamo possa diventare una vera e propria rete di colonnine per la ricarica delle auto elettriche in città. Partiamo con l’installazione in tre luoghi facilmente raggiungibili della città così da favorirne l’utilizzo da parte di residenti e non. La seconda fase invece sarà quella di implementare di ulteriori colonnine per arrivare, già nel prossimo biennio, ad averne un numero adeguato per una città, Montebelluna, che guarda al futuro e ad una mobilità sempre più sostenibile».

«Il servizio  - prosegue Borgia - avrà anche dei risvolti smart: il Comune di Montebelluna, insieme ad altri 27 comuni della Regione del Veneto e nell’ambito della Sisus, sta sviluppando le piattaforme digitali MyData e MyCity per cui le informazioni riguardanti il sistema, come ad esempio la localizzazione delle colonnine, la descrizione dei servizi offerti e i dati riguardanti lo stato di funzionamento, dovranno essere rilasciate in modalità Open Data e potranno, pertanto, essere utilizzati liberamente dall’amministrazione comunale per implementare i propri servizi informativi oltre che, eventualmente, interfacciarsi con il sistema erogatore del concessionario. In questo modo i cittadini saranno costantemente informati anche e soprattutto sulle nuove politiche green messe in campo per migliorare la qualità della vita delle persone».

«Prende il via - spiega il Sindaco, Adalberto Bordin - un’ulteriore azione finalizzata a rendere Montebelluna Città ancora più green. Ricordo che in questi anni i passi fatti in questa direzione sono molteplici: dal Paes, attraverso il quale il Comune è in prima fila nella riduzione delle emissioni in atmosfera, all’ambito urbanistico, con norme tecniche che favoriscono una pianificazione ed edificazione più sostenibile ad azioni come queste che impattano invece sulla mobilità sostenibile favorendo l’utilizzo di auto elettriche o ibride o la quotidianità di chi ha già scelto di investire in questi mezzi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montebelluna, in arrivo le colonnine di ricarica elettrica in città

TrevisoToday è in caricamento