Manutenzioni comunali a Montebelluna: oltre 300 interventi nel 2019

Si aggiungono poi 186 interventi urgenti extra eseguiti in reperibilità per chiudere le buche, ripristinare le strade dopo i sinistri stradali, aggiustare l’illuminazione e 2 interventi urgenti per neve e ghiaccio

Il centro di Montebelluna

Nel 2019 sono stati oltre 300 gli interventi eseguiti dal personale tecnico e manutentivo del Comune di Montebelluna, inquadrato nel Servizio Gestione del territorio. A questi interventi di tipo ordinario, messi in programma anche sulla base delle richieste dei cittadini provenienti tramite segnalazione, si aggiungono una serie di servizi relativi alle numerose manifestazioni che si tengono in città (quali l’allestimento di palchi, la disposizione logistica delle transenne): 30 sono quelli eseguiti per manifestazioni in giorni feriali e festivi extra orario di lavoro, 177 quelli eseguiti per allestimenti, trasporto, ritiro di materiale in occasione di manifestazioni varie.

Si aggiungono poi 186 interventi urgenti extra eseguiti in reperibilità per chiudere le buche, ripristinare le strade dopo i sinistri stradali, aggiustare l’illuminazione e 2 interventi urgenti per neve e ghiaccio. In totale, sono circa 800 quindi le azioni effettuate con ordine di servizio, dato che non tiene conto delle piccole manutenzioni che vengono eseguite di prassi.

Spiega l’assessore ai lavori pubblici Michele Toaldo: «Anche lo scorso anno il personale tecnico manutentivo ha svolto un lavoro eccezionale sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. I nostri uffici tecnici e la squadra degli operai hanno ricevuto circa 1.143 telefonate e sono stati ricevuti per informazioni ben 291 cittadini. Insomma, si è fatto uno sforzo notevole per garantire le risposte adeguate alle richieste più diverse».

Conclude il sindaco: «La verità è che abbiamo una grande squadra di personale tecnico e manutentivo che lontano dai riflettori interviene per mettere in sicurezza la città quando ci sono emergenze nel sistema viario e negli edifici pubblici, le scuole in particolare, e che poi sono a servizio del mondo della cultura e delle associazioni garantendo a costi ridotti gli allestimenti che servono per gli spettacoli o le manifestazioni pubbliche. Sono persone umile, serie e che soprattutto non si tirano mai indietro. Hanno l’intraprendenza dei privati applicata al servizio dell’ente pubblico: un grazie doveroso a tutta la squadra».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento