rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità Montebelluna

Covid, all'ospedale di Montebelluna arrivano gli ispettori del ministero

Le polemiche degli ultimi giorni sono arrivate a Roma e hanno convinto il ministro Roberto Speranza a ordinare un controllo. Intanto il San Camillo, con 52 posti occupati da pazienti con Coronavirus, è saturo così come gli altri Covid hospital della Marca

Le polemiche degli ultimi giorni sul numero di ricoveri e di vittime dell'ospedale di Montebelluna sono arrivate a Roma: il ministro Roberto Speranza, ha chiesto e ottenuto che presso il nosocomio si svolga un'ispezione da parte dei funzionari del Ministero della salute che verificheranno la situazione. Se a Montebelluna la situazione è critica (reparto Covid strapieno e gravi carenze di personale), le cose non vanno certamente meglio negli altri ospedali della provincia che complessivamente contano 538 ricoverati, stando all'ultimo bollettino di Azienda Zero, con un vero e proprio boom in questa settimana. I Covid-hospital della Marca sono saturi e lo stesso ospedale San Camillo di Treviso, valvola di sfogo del Ca' Foncello, ha raggiunto quota 52 pazienti ricoverati per il Coronavirus. Suor Lancy Ezhupara, ieri pomeriggio, ha annunciato che nella struttura non ci sono più posti liberi a disposizione. La tensione resta alta anche nelle case di riposo: nei giorni scorsi a Follina, presso la rsa "San Giuseppe" è stato scoperto un nuovo focolaio: ben 25 ospiti su 66, sono risultati positivi al tampone rapido.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, all'ospedale di Montebelluna arrivano gli ispettori del ministero

TrevisoToday è in caricamento