Male incurabile, il sorriso dell'infermiera Marina si spegne a 59 anni

Marina Bianchini è mancata all'affetto dei suoi cari a causa di un tumore scoperto poco più di un anno fa. Le mancava poco per andare in pensione. Mercoledì mattina i funerali

L'ospedale di Vittorio Veneto (Foto d'archivio)

Si è spento domenica 1 novembre il sorriso dell'infermiera Marina Bianchini, stroncata da un tumore incurabile a soli 59 anni. Originaria di Sarmede, lavorava come infermiera in ospedale a Vittorio Veneto.

Come riportato da "LaTribuna di Treviso", Marina aveva scoperto la malattia nella primavera del 2019. Si era subito sottoposta a tutte le cure necessarie nella speranza di sconfiggere il male ma, nelle scorse ore, il suo cuore ha smesso di battere. Dopo quasi 40 anni di servizio in corsia stava per andare in pensione. Durante l'emergenza Covid di marzo era rimasta in prima linea donando i soldi al conto corrente aperto dal Comune di Vittorio Veneto. Impiegata in diversi reparti dell'ospedale vittoriese, lascia la mamma e tantissimmi colleghi dell'ospedale rimasti senza parole alla notizia della sua improvvisa e prematura scompars. I funerali saranno celebrati stamattina, mercoledì 4 novembre, alle ore 10 nella chiesa di Montaner.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento