Malore improvviso a scuola: muore a 14 anni per un tumore al cervello

Giulia Cadonà, originaria del quartiere Brandolini a Oderzo, è stata stroncata in soli 5 giorni da un tumore incurabile. I medici non hanno potuto operarla. Giovedì i funerali in Duomo

In foto: Giulia Cadonà (Immagine tratta dalla pagina di onoranze funebri: "La casa funeraria"

Tutto ha avuto inizio lo scorso mercoledì mattina quando Giulia Cadonà, studentessa di 14 anni originaria di Oderzo, si è sentita male all'improvviso mentre stava seguendo le lezioni alla scuola media Steiner-Waldorf “Michael” di Treviso, dove frequentava il terzo anno.

Colpita da un forte mal di testa, la giovane era svenuta in bagno. La chiamata ai soccorsi è stata immediata. Intervenuto sul posto, il personale del Suem 118 ha subito trasportato la ragazzina al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello. E' qui che i medici hanno fatto una tragica scoperta: l'emorragia celebrale era stata provocata da una grande massa tumorale che si era sviluppata a ridosso dell’osso frontale della 14enne. Una notizia che ha lasciato sotto choc i genitori della piccola che, fino a mercoledì scorso, aveva lamentato solo qualche sporadico mal di testa ma nessun altro sintomo che potesse far pensare a una male così grave. Il tumore scoperto dai medici era ormai inoperabile e radicato in profondita. Il personale dell'ospedale ha provato la strada del coma farmacologico nella speranza di un cambiamento del quadro clinico per poter salvare la vita alla ragazzina. Venerdì scorso però il coma indotto si è trasformato in naturale. Giulia non si è più risvegliata. Il decesso è arrivato lunedì sera, 27 maggio, cinque giorni dopo il malore avuto a scuola. Sconvolti dal dolore i genitori Roberto e Silvia e il fratello Matteo. I funerali di Giulia saranno celebrati giovedì 30 maggio alle ore 15 nel Duomo di Oderzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento