rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Centro

Cameriere gentiluomo: Treviso dà l'addio a Riccardo Franceschini

Lutto nel mondo della ristorazione trevigiana, Franceschini è stato stroncato a 73 anni da un virus che lo ha ucciso in pochi giorni. In Rete il cordoglio di chi l'aveva conosciuto

TREVISO Per chi si ricorda dei suoi club sandwich alla Piola o degli anni in cui ha prestato servizio come cameriere al Toulà, la morte di Riccardo Franceschini è una notizia durissima da accettare.

Colonna portante nel mondo della ristorazione trevigiana, Franceschini si è spento all'età di 73 anni, stroncato da un virus che in pochi giorni non gli ha lasciato alcuna via di scampo. A dare l'annuncio della sua scomparsa è stata nelle scorse ore la figlia maggiore dell'uomo, Rosanna che gli ha dedicato un commosso post nel gruppo Facebook "La bella Treviso". Figlio di una famiglia di camerieri, aveva appreso il mestiere alle Beccherie. Durante una vita spesa nei ristoranti più celebri del capoluogo di Marca, Franceschini aveva portato la sua gentilezza e professionalità anche alla Piola e soprattutto al Toulà dove oggi sono in molti a piangerlo e ricordarlo. Sposato e padre di due figlie, negli anni della pensione Franceschini aveva deciso di ritirarsi nella propria casa di Treviso vivendo una vita tranquilla, lontano dai locali del centro in cui aveva prestato servizio per tutta la sua carriera professionale. I funerali saranno celebrati nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameriere gentiluomo: Treviso dà l'addio a Riccardo Franceschini

TrevisoToday è in caricamento