menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Leandro Zava

Leandro Zava

Colpito da aneurisma, contrae il Covid in coma: 94 i positivi nella Marca

Leandro Zava è la 330esima persona morta dopo aver contratto il Coronavirus nella Marca. Restano 6 i pazienti Covid negli ospedali della Marca: 5 a Treviso, 1 a Motta di Livenza

Nelle scorse ore la notizia della scomparsa di Leandro Zava, artigiano di 53 anni residente nella frazione di Parè, aveva suscitato grande cordoglio tra le tante persone che l'avevano conosciuto.

Sulla sua morte però è emerso un dettaglio importante: dopo essere finito in coma a fine novembre, Zava aveva contratto il Coronavirus nel suo periodo di ricovero dentro le strutture sanitarie del Veneto. Dopo un primo ricovero in ospedale a Vicenza a seguito dell'aneurisma che l'aveva colpito, l'artigiano era stato trasportato al Ca' Foncello di Treviso e a Casa Fenzi proprio nei mesi del lockdown. Proprio nella struttura di Conegliano avrebbe contratto il virus pur non essendosi mai svegliato dal coma. Il peggioramento delle sue condizioni nelle ultime settimane lo ha portato al decesso. E' dunque la 330esima persona che ha perso la vita in provincia di Treviso con i sintomi del Covid-19. Ad oggi sono 94 i casi positivi nella Mrca, 6 le persone ricoverate negli ospedali della provincia: 5 al Ca' Foncello, una a Motta di Livenza. Le due persone risultate positive al virus lunedì a Montebelluna sono state messe in isolamento domiciliare. Nel reparto di Malattie infettive a Treviso restano ricoverati due anziani di Maser di 85 e 90 anni insieme alla loro badante, un 60enne macedone e una donna legata al focolaio partito da un cittadino del Camerun che aveva partecipato a un funerale con oltre 200 persone nel Padovano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento