Treviso ospiterà una mostra di bare d'artista e il festival di musica funebre

Dal 30 ottobre al 2 novembre, le "fantasy coffin" di 9 autori italiani in mostra a Treviso per “Ars Longa Vita Brevis”. Il 31 ottobre la premiazione del miglior feretro d’artista

Una delle bare che saranno messe in esposizione

Quando la morte si fa bella, dalle note ai pennelli, per un funerale a regola d’arte. È l’obiettivo di "Due sotto #ivantrevisin", l’unica competizione internazionale in Italia di musica funebre che, in attesa della finale pubblica della seconda edizione, in programma il 31 ottobre all'auditorium del Museo Santa Caterina a Treviso, dà il via anche a un nuovo e particolare contest dedicato alle bare artistiche.

"Ars Longa Vita Brevis", questo il nome dell’inedito concorso lanciato da Ivan Trevisin, imprenditore trevigiano e ideatore dell'iniziativa. I cofani funebri in mostra saranno firmati da 9 autori tra pittori, writers, creativi e street artists italiani, pronti a contendersi il primo premio in Italia per il migliore feretro d’artista. Opere, quelle degli artisti selezionati da un’attenta commissione di esperti e artisti, che uniscono l'arte decorativa al simbolo del culto della sepoltura e che potranno essere visionate in anteprima direttamente sulla pagina Facebook del Concorso Musicale (www.facebook.com/duesotto.treviso). Le fantasy coffin, così vengono definite dagli specialisti, saranno esposte in mostra dal 30 ottobre al 2 novembre 2020 nella sede temporanea di Via Santa Caterina, 35 a Treviso, spazio che ospiterà il prossimo 31 ottobre la cerimonia per l’assegnazione dell’ambito premio della critica. Un’espressione artistica, quella dei feretri artistici personalizzati, nata in Africa, precisamente nel Sud del Ghana, che ha trovato nel corso degli ultimi anni un numero crescente di estimatori e quindi una sempre più larga diffusione anche in altri Paesi. Un fenomeno che solo ora comincia ad affermarsi in Europa e che l’imprenditore trevigiano Ivan Trevisin, su proposta dell’artista Manuel Giacometti, ha pensato di promuovere con un inedito concorso.

Le opere saranno prima sottoposte al giudizio del pubblico con una preview sulla pagina Facebook di "Due sotto #ivantrevisin" e successivamente votate per il premio delle critica da una giuria composta da Roberto Cortellazzo Wiel, Presidente dell'associazione Treviso Ricerca Arte e dagli artisti Ciro Zanetti (Xiró) e Manuel “Jako” Giacometti. Alla votazione, seguirà, dal 30 ottobre al 2 novembre 2020, una mostra nello spazio temporaneo di Via Santa Caterina 35 a Treviso che vedrà esposte le 9 opere in concorso, nonché la fantasy coffin del giurato Manuel “Jako” Giacometti ritratta nel manifesto di questa prima edizione di “Ars Longa Vita Brevis”. La stessa sede espositiva ospiterà, il 31 ottobre, la cerimonia per l’assegnazione dell’ambito premio della critica al miglior feretro d’artista. «Viviamo nell’epoca della personalizzazione: un fenomeno crescente che si sta facendo strada anche nelle cerimonie funebri, soprattutto all’estero. Dalla musica all’arte visiva – afferma Ivan Trevisin – nell’ultimo saluto al caro estinto si percepisce sempre più il carattere di unicità del rito. Quando ho ricevuto dall'artista trevigiano Manuel ‘Jako’ Giacometti la proposta di rivisitare in chiave contemporanea questo fenomeno già presente in varie culture del mondo, ho subito sposato la sua idea. Con Ars Longa Vita Brevis, il primo concorso in Italia dedicato alle fantasy coffin, intendiamo sostenere una nuova forma espressiva che, insieme ai componimenti musicali promossi da "Due sotto", possa dare forma e colore a funerali a regola d’arte». Gli autori delle bare artistiche sono: Federica Agnoletto, Michela Bayou (aka Mamiki), Carolina Blanco (aka Carolì), Vanni Cenedese, Ilenia Da Ros, Erika Fresch, Diego Montagner, Danilo Russo (aka Slog), Simone Schiavinato (aka Saimon – Subs).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il festival di musica funebre

Unico concorso internazionale in Italia dedicato ai componimenti musicali per cerimonie di commiato, “Due sotto #ivantrevisin” è promosso da Ivan Trevisin, operatore funebre trevigiano, in collaborazione con l’associazione Musincantus e con il patrocinio del Comune di Treviso. Sponsor Ufficiali: CentroMarca Banca e Giesse Risarcimento Danni. La competizione, giunta alla II edizione, si rivolge a una platea ampia, all’insegna della libertà di genere e strumentazione. Nel 2019 il debutto del concorso che ha raccolto l’adesione di numerosi compositori, musicisti, cantautori e interpreti, vendendo infine la vittoria di Carlo Colombo con la canzone “Ridere di me”. Come nella prima edizione, anche nel 2020 “Due sotto #ivantrevisin” non pone alcun limite di età e nazionalità per gli artisti partecipanti con brani di genere sacro o laico, con testo originale, remake o solo strumentale. I concorrenti ammessi alla finale si esibiranno in occasione della premiazione pubblica, in programma sabato 31 ottobre 2020, dalle ore 15, all’auditorium del Museo Santa Caterina a Treviso. Al vincitore sarà corrisposto un premio in denaro di 500 euro, oltre alla possibilità di esibirsi a richiesta nelle cerimonie sul territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento