menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della serata

Un momento della serata

Violenza sulle donne, un successo la serata che il Comune di Motta non aveva patrocinato

Oltre allo spettacolo di Enrico Galiano e Pablo Perissinotto, la toccante interpretazione dell'attrice Bianca Manzari (compagnia Arti & Mestieri), che ha raccontato la storia di Sabrina, una donna che è stata vittima di violenza da parte del suo ex ma che ha avuto il coraggio di denunciare

Tutto esaurito sabato sera al "Gallo Matto" di San Giovanni di Motta di Livenza per lo spettacolo di Enrico Galiano e Pablo Perissinotto contro la violenza sulle donne. Tantissimi i presenti, sopra ogni aspettativa. Applauditissima l'esibizione dei due artisti, ondivaga tra monologhi, letture e canzoni d'autore sul tema della violenza di genere.

Apprezzata anche la toccante interpretazione dell'attrice Bianca Manzari (compagnia Arti & Mestieri), che ha raccontato la storia di Sabrina, una donna che è stata vittima di violenza da parte del suo ex ma che ha avuto il coraggio di denunciare. Sabrina era presente, dopo il monologo è stata invitata sul palco, tra gli applausi di un pubblico commosso. Prima dello spettacolo ha parlato Claudio Cattarinussi, socio fondatore dell'associazione "In prima persona" (uomini contro la violenza sulle donne) di Pordenone, per raccontare la loro storia di contrasto alla violenza di genere, da un punto di vista maschile.

Alla fine dello spettacolo, il sindaco di san Biagio di Callalta Alberto Cappelletto presente tra il pubblico,è intervenuto per manifestare la propria solidarietà nei confronti di Pablo ed Enrico, per il mancato patrocinio del Comune di Motta che nei giorni scorsi aveva generato non poche polemiche, invitandoli personalmente a portare prossimamente il loro spettacolo nel suo comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento