Polemica sulla mozione per Liliana Segre: «Sarà inserita il prima possibile»

Dopo la manifestazione organizzata dall'Anpi a Vittorio Veneto, i manifestanti avevano chiesto spiegazioni sul fatto che la mozione sulla Senatrice non fosse stata presa in considerazione

In foto Liliana Segre

Sabato 24 febbraio, al termine della manifestazione dell'Anpi in Piazza Flaminio a Serravalle, i partecipanti avevano lamentato il mancato inserimento all’ordine del giorno in Consiglio comunale della mozione "Solidarietà a Liliana Segre e ripudio di ogni forma di violenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente del Consiglio comunale è dovuto intervenire con una nota stampa ufficiale per fare chiarezza sulla questione. «La decisione di non inserire la mozione nella seduta che si terrà il 28 febbraio è dovuta a motivi di ordine regolamentare. Il tema in oggetto, presentato sotto forma di mozione, non ha potuto essere calendarizzato nella seduta del 21 novembre 2019, né in quella del successivo consiglio tenutosi il 23 dicembre nella quale si è discusso il bilancio preventivo 2020 né, infine, potrà esserlo in quella del 28 febbraio dove si esaminerà una variante urbanistica. Ad impedirlo è l’articolo 22, comma 4, del Regolamento che fa espresso divieto di prendere in esame mozioni quando il Consiglio discute argomenti di considerevole rilievo amministrativo come quelli programmatori, di bilancio e/o piani regolatori e varianti urbanistiche. Si tratta appunto del caso in esame. Il regolamento prescrive infatti che non si trattano ‘’mozioni’’ nelle sedute di discussione degli atti di programmazione finanziaria: documento unico di programmazione, bilancio di previsione, rendiconto di esercizio dello strumento urbanistico generale e delle sue varianti. Sono a dir poco sorpreso delle lamentele apparse in questi giorni - conclude il presidente del Consiglio comunale - la mozione in questione verrà comunque inserita nell'ordine del giorno del primo consiglio comunale utile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento