Vittorio Veneto, nuovi percorsi naturalistici per sportivi ed escursionisti

"Naturalmente Vittorio Veneto" è un importante passo in avanti per lo sport di base. Giovedì 15 ottobre la firma della convenzione tra Comune e Scuola di maratona

Il sindaco Antonio Miatto con il presidente Ivan Cao

Per un vittoriese è esperienza quotidiana uscire di casa ed imboccare percorsi che si immergono nella natura, lontano dai ritmi accelerati della vita di oggi. Perché non offrire una simile opportunità anche ad un pubblico più ampio di escursionisti e sportivi?

Questo è l’obiettivo che punta a raggiungere la nuova convezione firmata da Scuola di maratona Vittorio Veneto e amministrazione comunale. Il progetto "Naturalmente Vittorio Veneto" entra così nella sua fase operativa. «Un passaggio importante per l’attività sportiva di base - ha commentato il sindaco Antonio Miatto - quella che serve a migliorare la salute di tutti». «Con la firma di questo documento - ha aggiunto il presidente della società sportiva Ivan Cao, che era accompagnato dal Consigliere e referente di progetto Massimo Baldassar - diamo il via a una collaborazione che speriamo possa diventare sempre più ampia». A spiegare il progetto è però l'assessore allo Sport Gianluca Posocco: «La nostra città, con il suo fortunato contesto ambientale è una vera e propria palestra a cielo aperto. Sentieri e percorsi sono numerosi anche se non sempre fruibili con facilità dai turisti. Ciò a causa di una segnaletica spesso non uniforme e coordinata».

Foto_Ricordo_Dopo_la_Firma-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le colline vittoriesi insomma, sono una meta molto appetibile per gli escursionisti e per questo, continua Posocco, «è necessario valorizzare i più bei sentieri che le percorrono, individuandoli con una cartellonistica chiara e coordinata ma, soprattutto, riconoscibile grazie all’adozione di un logo che li renda così utilizzabili sia dal turista che dallo stesso cittadino vittoriese». La convenzione firmata giovedì mattina, 15 ottobre, riguarda un primo percorso pilota identificato dal Comune che, partendo da Piazza Sant’Andrea, raggiunge Sant’Augusta per poi continuare sino al borgo di Maren, scendere a Serravalle e rientrare a Piazza Sant’Andrea. La Scuola di Maratona si occuperà anche di realizzare un sito internet nel quale saranno descritti tutti i percorsi che via via si aggiungeranno, anche grazie a nuove convenzioni con altre associazioni. Seguirà inoltre la comunicazione e la promozione del progetto a fini turistici e sportivi. «A questo proposito - conclude l'assessore Posocco - si sono già svolti alcuni incontri con tutti i possibili fruitori di questa nuova offerta; ciclisti, escursionisti, semplici camminatori e runners. Ciò per capire da dove raccolgono le informazioni per le loro attività e di cosa hanno bisogno per svolgerle, dai parcheggi ai punti di ristoro passando per l’enogastronomia e le possibili visite culturali a corollario della passeggiata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • La fortuna bacia un trevigiano: vinti 300 mila euro al "Miliardario"

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Questo è il periodo della zucca: 4 ricette tipiche buonissime

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento