Attualità Nervesa della Battaglia

Nervesa, primo giorno di scuola alla rinnovata primaria "Battistella"

L’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan e la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Barbara Sardella presenti alla cerimonia a conclusione dei lavori di adeguamento sismico del plesso

C’erano l’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan e la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Barbara Sardella oggi, lunedì 13 settembre, alla cerimonia a conclusione dei lavori di adeguamento sismico della Scuola Primaria Oreste Battistella di Nervesa della Battaglia. Il sindaco di Nervesa, Fabio Vettori, nel suo discorso introduttivo ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito in qualche modo all’opera, dagli uffici comunali, ai progettisti e alle imprese che l’hanno realizzata, ma anche al dirigente scolastico e al personale scolastico della scuola.

«Abbiamo centrato l’obiettivo -ha detto il sindaco- a quattro anni di distanza dai lavori eseguiti alla scuola media e costati 3,8 milioni di euro, con risorse per il 50% provenienti da finanziamenti a fondo perduto. Questa scuola è stata costruita a stralci negli anni Sessanta. Si è reso necessario l’intervento attraverso l’innovativo cappotto sismico, agendo dunque sia sulla sicurezza contro i terremoti, e questa è una zona considerata ad alto rischio, che sull’efficienza energetica. L’intervento è costato 820mila euro, di cui 500mila finanziati a fondo perduto grazie anche al coordinamento della Regione Veneto». Vettori ha poi annunciato l’imminente consegna anche della scuola “Mario Fiore” di frazione Bavaria.

Alla cerimonia era presente l’intera giunta comunale e diversi consiglieri, oltre alla dirigente della scuola Battistella, Tiziana Mussato, e il vicesindaco di Volpago del Montello, Renato Povelato. «La festa è tutta vostra – ha detto la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, Barbara Sardella, rivolgendosi ai tanti bambini che affollavano il cortile della scuola -, oggi qui provo una doppia emozione, dopo tutto quello che abbiamo vissuto negli ultimi tempi vedervi in presenza è un successo. Possiamo dire di avercela fatta».

L’assessore regionale all’Istruzione, Elena Donazzan, ha salutato in modo particolare i bambini della classe prima e, mostrando il libro sulla storia di Nervesa ricevuto in dono dal sindaco, ha detto: «I libri sono i mattoni della casa della cultura. Ringrazio gli insegnanti che sono stati straordinari nel realizzare nuove didattiche, insegnanti che pochi giorni fa a Valdobbiadene hanno ricevuto i complimenti anche dal ministro. Portate nel cuore l’educazione che riceverete». Don Flavio Gallina ha poi dato la benedizione all’opera e a tutti i presenti, prima del tradizionale taglio del nastro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nervesa, primo giorno di scuola alla rinnovata primaria "Battistella"

TrevisoToday è in caricamento