Attualità Castelfranco Veneto

Bimbo di 8 mesi rischia la vita, il Web si mobilita per pagargli le cure

Al piccolo Nicolò Martin di Castelfranco Veneto è stata diagnosticata, dopo solo un mese di vita, l'atrofia muscolare spinale. Le cure costano 2 milioni di euro, appello dei genitori

Nicolò Martin è un bimbo di soli 8 mesi: dall'età di appena un mese gli è stata diagnosticata una malattia rara e degenerativa, l'atrofia muscolare spinale (Sma1). Per curarsi Nicolò ha bisogno di un trattamento disponibile oggi solo negli Stati Uniti (Zolgensma) con un costo pari a due milioni e 100mila euro. Il farmaco ha grandi possibilità di migliorargli la vita ma deve essere somministrato entro i 24 mesi di vita.

Per il piccolo Nicolò non è solo una lotta contro la malattia ma anche contro il tempo, l’atrofia muscolare spinale è la forma più grave di questa patologia, i bambini che ne sono affetti non riescono in molti casi nemmeno a star seduti e a mantenere il controllo della testa senza un supporto medico. Oltretutto hanno difficoltà a mangiare respirare e deglutire. Fino a poco tempo fa i bimbi affetti dall'atrofia muscolare spinale non riuscivano a sopravvivere oltre i due anni di vita perché la malattia è aggressiva e non permette la rigenerazione dei motoneuroni. La speranza dei genitori, Mattia e Giorgia, è ovviamente quella di riuscire a salvare il loro bimbo. Proprio per questo motivo hanno deciso di lanciare una raccolta fondi sulla piattaforma "Gofoundme". La cifra di oltre due milioni di euro è altissima ma in pochi giorni la petizione ha già raccolto 8mila euro con 262 donatori. Nel caso in cui la somma non dovesse essere raggiunta, i genitori hanno deciso di devolvere i soldi ricevuti con le donazioni per aiutare la ricerca e gli altri bambini che soffrono della stessa patologia di Nicolò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di 8 mesi rischia la vita, il Web si mobilita per pagargli le cure
TrevisoToday è in caricamento