menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I manifestanti in Piazza del Popolo (Foto di Gloria Calarelli)

I manifestanti in Piazza del Popolo (Foto di Gloria Calarelli)

Vittorio Veneto, piazza blindata ai manifestanti: «Precedente pericoloso»

Domenica 2 maggio una quarantina di persone si sono radunati nelle vicinanze di Piazza del Popolo nonostante il divieto della Questura. Due persone identificate dai carabinieri

Nonostante il divieto della Questura, nel pomeriggio di domenica 2 maggio una quarantina di manifestanti si è data appuntamento in Piazza del Popolo a Vittorio Veneto a sostegno dell'iniziativa "In piazza per la libertà", protesta contro le restrizioni anti-Covid che, nelle scorse settimane, aveva radunato un migliaio di persone assembrate e senza mascherina a Conegliano.

WhatsApp Image 2021-05-02 at 15.51.10 (3)-2

Domenica pomeriggio la situazione è rimasta molto più sotto controllo grazie ad un imponente schieramento di forze dell'ordine, intervenute con: gazzelle dei carabinieri, agenti della Digos, due camionette e diverse auto della Polizia a presidiare Piazza del Popolo, transennata fin dal mattino. Impossibile per i manifestanti organizzare qualsiasi forma di aggregazione o protesta. Alcuni di loro si sono radunati in uno dei bar con vista sulla piazza. Non sono mancati gli attimi di tensione quando degli agenti in borgese hanno chiesto i documenti a un piccolo gruppo di manifestanti senza mascherine. I "no mask" hanno invitato gli agenti a identificarsi dando vita a un confronto terminato con l'identificazione da parte delle forze dell'ordine di un paio di persone senza mascherine e documenti. 

WhatsApp Image 2021-05-02 at 15.58.36 (1)-3

Devis Bonaldo, organizzatore dell’iniziativa e presidente del circolo trevigiano di Ancora Italia, commenta: «Siamo venuti per testimoniare e non certo per fare disordini: vogliamo far valere i nostri diritti e far capire alla Questura che, nonostante i divieti, noi non arretriamo. Oggi pomeriggio ci è stato negato il diritto a manifestare, tutelato dalla Costituzione. Lo consideriamo un precedente pericoloso e siamo già pronti a organizzare nuove manifestazioni nelle prossime settimane

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento