rotate-mobile
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

No vax, 5mila multe nella Marca: sanzioni per 150 operatori sanitari

Scaduti i 180 giorni per giustificare la mancata vaccinazione, la Corte Costituzionale ha dato il via libera alle sanzioni. Nella Marca dovevano essere 10mila i multati ma molti si sono vaccinati

Da giovedì 1° dicembre sono scattate le prime multe per i cittadini (in gran parte Over 50) che non hanno fatto il vaccino anti Covid. Le persone non in regola sono quasi due milioni in tutta Italia, 5mila nella Marca.

La multa per chi non si è vaccinato è di 100 euro e riguarda chi, tra ultracinquantenni e categorie professionali come forze dell'ordine, docenti e personale sanitario, non ha concluso il ciclo di vaccinazione primaria (due dosi) e il richiamo entro il 15 giugno pur avendo l'obbligo. Nei mesi scorsi chi non è in regola ha ricevuto la comunicazione di apertura del procedimento sanzionatorio ma con una finestra di 180 giorni di tempo per giustificarsi. Adesso il tempo concesso è scaduto. In provincia di Treviso, come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", le sanzioni avrebbero dovuto essere addirittura 10mila ma, nelle ultime settimane, in molti si sono vaccinati o hanno presentato valide giustificazioni per essere esentati dalla vaccinazione anti-Covid.

Tra i 5mila trevigiani che verranno sanzionati nelle prossime settimane ci sono anche 150 operatori sanitari (medici, infermieri e operatori socio sanitari). Il personale sanitario non vaccinato dell'Ulss 2 era potuto rientrare in servizio proprio in queste settimane grazie alla fine anticipata della sospensione decisa dal Governo Meloni. Nei giorni immediatamente precedenti all'entrata in vigore delle sanzioni erano stati diversi gli atti vandalici a firma "No vax" con scritte su muri ed edifici contro sindaci e istituzioni della Marca. I responsabili sono però rimasti impuniti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No vax, 5mila multe nella Marca: sanzioni per 150 operatori sanitari

TrevisoToday è in caricamento