Norme anti Covid aggirate e sporcizia ovunque, il Piave lasciato come una pattumiera

Su Facebook infuria la polemica sulla situazione a Saletto e a Pederobba, disseminate di rifiuti lasciati dai gitanti della domenica

Rifiuti abbandonati, foto da Facebook

Norme anti Covid saltate a piè pari e un mare di sporcizia. E' polemica a Breda di Piave dopo una domenica da "ordinaria follia" che ha visto le sponde del Piave invase di turisti della domenica. 

Il risultato? A Saletto parcheggi selvaggi, con auto che si sono spinte fin dentro le strade private, camping improvvisati e falò di ogni tipo. E su Facebook scoppia la polemica. "Ma il problema non è il Piave ...il problema è l’educazione della gente ...e quella è in picchiata libera da anni un po’ ovunque" dice Mara Mosole, mentre Sally Sky, sul post che inaugurato la discussione, scrive: "Per non parlare di accorgimenti anticovid, figuriamoci. . .. Mi rivolgo al comune per capire: cosa si può fare in merito?". Sul banco degli accusati finisce il distanziamento anti corona virus ma soprattutto la quantità impressionante di immondizie lasciate dalla gente.

"Di tutto quello che è successo nessuno ha capito nulla" dice un'altra utente, rincarando la dose: "Da noi oggi hanno tentato di parcheggiare dal cancello di entrata e dentro la stradina della nonna. Già mandato un un'email al comune ancora 2 settimane fa con foto e tutto !! Non mi hanno mai risposto". Gli fa eco Yasmin King: "Al Comune non interessa, i vigili non escono, la gente è stupida e al mare è peggio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Saletto non è l'unica località teatro di ecovandalismo. Anche a Pederobba discariche a cielo aperto sono il lascito dei "barbari" che hanno affollato le sponde del Piave approfittando della splendida giornata di sole. "Lungo il bretella da Pederobba a Onigo - scrive sarcastico Mauro Silvestri - nuovi fiori e nuove piante. Un caloroso ringraziamento per questo". "Il covid è nulla in confronto alla noncuranza umana - scrive Paola Bernardi -  il virus ce lo meritiamo tutto" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rapporto sessuale troppo focoso, 30enne si frattura il pene

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento