menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La consegna del premio alla neolaureata

La consegna del premio alla neolaureata

La Nostra Famiglia premia la miglior studentessa di fisioterapia a Conegliano

La neolaureata Mariagiovanna Porricelli ha ricevuto un assegno del valore di 1000 euro che si è potuto concretizzare grazie alla disponibilità della famiglia Collodet di Vittorio Veneto

Un evento carico di significato ed emozione quello che si è svolto venerdì presso "La Nostra Famiglia" di Conegliano. Infatti è stato consegnato il “Premio al merito Chiara Collodet” alla neolaureata Mariagiovanna Porricelli in qualità di Miglior Studente 2020 del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Padova - sede didattica di Conegliano. Il premio consiste in un assegno del valore di 1000 euro che si è potuto concretizzare grazie alla disponibilità della famiglia Collodet di Vittorio Veneto che, mediante questa iniziativa, intende ricordare la figlia Chiara, venuta a mancare prematuramente.

I familiari infatti hanno deciso di offrire questo riconoscimento agli studenti meritevoli che si laureano negli anni accademici del triennio 2020-2022. Chiara era una fisioterapista, che ha concluso il suo percorso di studi presso La Nostra Famiglia di Conegliano nel 1985. Alla premiazione, nel rispetto delle attuali normative, erano presenti Gigliola Casati, direttrice regionale de La Nostra Famiglia che nel suo intervento di saluto si è complimentata con la studente per l’eccellente percorso accademico e con la famiglia Collodet per l’attenzione manifestata nei confronti delle nuove professioni, il dott. Andrea Martinuzzi, coordinatore scientifico dell’IRCCS “E. Medea”, ma anche docente dei corsi di Laurea e rappresentante dell’Università di Padova che ha posto l’accento sulla qualità degli insegnamenti che vengono realizzati presso la sede di Costa, la dott.ssa Silvana Betto, ex-docente e tutor del corso, e il coordinatore del corso di Fisioterapia, dott. Riccardo Verza.

Erano inoltre presenti anche i fratelli di Chiara che hanno posto l’accento, nel loro intervento, su come il premio intende dare una simbolica continuità all’azione professionale della sorella affinchè ciascuno possa concretizzare i propri desideri e realizzare i propri sogni. Il premio intende valorizzare gli studenti che hanno appena concluso il percorso di formazione, in base a diversi indicatori tra i quali la valutazione di laurea, la media degli esami sostenuti nel triennio, il punteggio del lavoro di tesi, la valutazione del tirocinio. Come evidenzia il coordinatore del corso “il premio tiene in considerazione il percorso complessivo dello studente poiché viene messa in evidenza l’importanza di una formazione globale capace di fornire al nuovo professionista tutti gli strumenti per esercitare nel migliore dei modi il proprio lavoro. La sede del corso di laurea di Conegliano è caratterizzata da un alto livello di preparazione - conclude Verza - è una professione, quella del fisioterapista, che garantisce buone prospettive occupazionali, ma richiede una elevata preparazione ed un costante aggiornamento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento