menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova illuminazione a Cavaso del Tomba: arrivano i lampioni a led

La spesa complessiva è di oltre 80mila euro. 50mila euro verranno coperti con il contributo assegnato dal ministero dello Sviluppo Economico tramite il "decreto crescita"

Approvato il progetto definitivo ed esecutivo di ristrutturazione dell’impianto di pubblica illuminazione del percorso pedonale lungo Via Decumana con l’installazione di un impianto a tecnologia led.

La spesa complessiva per la realizzazione dell’opera è di oltre 80mila euro e per 50mila euro verrà coperta attraverso il contributo assegnato dal ministero dello Sviluppo Economico tramite il "decreto crescita". L'azione, fortemente voluta dall'amministrazione comunale impegnata sul fronte della riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione, vuole andare a migliorare sensibilmente l’efficienza energetica e i risparmi sui consumi a vantaggio dei cittadini e dell'ambiente, come spiega l'assessore Michele Cortesia: «E’ una promessa che avevamo fatto in campagna elettorale a seguito di numerose segnalazioni pervenute dai cittadini di Cavaso i quali avevano riscontrato parecchie aree non sufficientemente illuminate lungo il percorso pedonale e diversi punti luce non più funzionanti. La tecnologia a led consentirà un aumento della percezione del flusso luminoso e della qualità della luce che sarà di colore bianco, molto vicino alla tonalità della luce solare, quindi più naturale. L'illuminazione, inoltre, sarà omogenea e maggiormente direzionata».

L’illuminazione avverrà utilizzando la tecnologia a led che oltre a far risparmiare sul costo relativo alla bolletta per l’energia elettrica, consente di ottenere maggiore durata delle lampade ed una resa decisamente migliorativa rispetto all’attuale installazione. La tecnologia led consuma il 65% in meno rispetto ad una lampadina tradizionale e ha una durata stimata di molti anni. Il sindaco di Cavaso del Tomba, Gino Rugolo, commenta: «E’ stata una richiesta precisa alla quale abbiamo voluto dar subito una concreta risposta. L’area interessata diverrà fruibile anche quando scenderà l’illuminazione solare e non ci saranno più punti ciechi. C'è poi il sensibile miglioramento della sicurezza attraverso un’illuminazione omogenea e meno dispersiva. Tra gli altri vantaggi, il led consente di limitare gli interventi di manutenzione e quindi di avere meno costi futuri».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento