menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esterno di Villa Cappelletto. Foto tratta da Google Immagini

L'esterno di Villa Cappelletto. Foto tratta da Google Immagini

Vedelago: al via i lavori per la ludoteca dei bambini

Sarà realizzata all'interno della biblioteca comunale di Villa Cappelletto. Lavori al via nelle prossime settimane grazie a un importante contributo statale di ventimila euro

Partiranno a breve i lavori per creare uno spazio esclusivo dedicato alla ludoteca all’interno dell’attuale biblioteca comunale di Villa Cappelletto. Un’opera resa possibile grazie ai ventimila euro ottenuti dal Comune di Vedelago nell’ambito del progetto nazionale denominato “bellezza@governo”.

Collocata al piano terra della biblioteca comunale, la nuova ludoteca occuperà una superficie di circa 45 metri quadrati e metterà a disposizione dell’utenza spazi, materiali e la possibilità di dedicarsi liberamente alle attività ludiche, trovare compagni di gioco, avvalersi della competenza di personale con adeguata formazione ed esperienza nel campo dell’animazione socio-educativa e ricreativa. Spiega l’assessore alla cultura Denisse Braccio: «La realizzazione di spazi dedicati al gioco e alla promozione della cultura ludica, rivolgendosi in modo particolare alla fascia d’età 3 mesi - 14 anni, rappresenta la risposta concreta alla richiesta delle famiglie di un luogo ludico/educativo/aggregativo destinato ai più piccoli».

Il suo scopo sarà quello di diventare un luogo di svago, di socializzazione, di integrazione tra le diverse culture, promuovere, attraverso il gioco e l’animazione, il benessere, lo stare bene, il divertimento e il piacere dei fruitori, contribuendo alla formazione dell’individuo, allo sviluppo dell’autonomia e della responsabilità, educando al rispetto delle regole, alla convivenza civile, all’incontro con l’altro, contribuire alla formazione dell’individuo e inserirsi a pieno titolo nella rete dei servizi socio-culturali ed educativi del territorio di riferimento. Nelle proposte di attività, così come nell’offerta di giocattoli e materiali di gioco, la ludoteca rispetterà le differenze di genere, di età, etniche e culturali, attivandosi per la riduzione delle barriere che inibiscono l’accesso al gioco dei soggetti con disabilità. Sarà dotata di molteplici tipologie di gioco e giocattoli, per giocare in sede ma anche destinati al servizio di prestito per andare incontro alle famiglie la cui possibilità economica non consente di comprare ogni gioco desiderato. Promuoverà, inoltre, attività laboratoriali e sarà presente un'area motricità specificatamente arredata e dedicata ai più piccoli. Conclude l’assessore Braccio: «Lo spazio, rivolto principalmente ai bambini che desiderano trovare un luogo dove giocare liberamente, sperimentare, sviluppare capacità manuali e creative, sarà un punto di riferimento e di scambio per coloro che operano nel settore dell’infanzia, di aggregazione per associazioni, volontari e genitori che si mettono a disposizione per creare iniziative tese a migliorare la qualità della vita del bambino e della famiglia e un supporto ludico ad integrazione delle attività didattiche delle scuole, a partire dagli asili nido alle scuole primarie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento