menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta da Facebook

Foto tratta da Facebook

Nuova sede per la banda Città di Montebelluna: suonerà a Villa Pisani

La decisione è stata annunciata dal sindaco Marzio Favero dopo che si era reso necessario trovare una sede alternativa per le prove visto l'inizio dei lavori al liceo Veronese

In vista dell’intervento di messa a prova sismica che interesserà il liceo “Angela Veronese”, si è reso necessario individuare una nuova sede per la banda musicale Città di Montebelluna che fino a pochi mesi fa ha utilizzato due stanze nell’interrato del compendio scolastico.

Il problema era trovare un’alternativa e il sindaco Favero ha proposto come soluzione l’utilizzo della sala presso Villa Pisani attualmente messa a disposizione del comitato civico di Biadene e Pederiva. C’è stato un sopralluogo con il direttore della banda, la presidente, il sindaco e gli assessori Michele Toaldo e Debora Varaschin e lo spazio è stato ritenuto idoneo per dimensioni. Con l’avanzo di amministrazione si è trovata una cifra di 10mila euro per dare una sistemazione dello spazio anche dal punto di vista acustico, mentre un’altra saletta nell’ala ovest della Villa viene messa a disposizione come deposito per gli strumenti musicali. Commenta il sindaco, Marzio Favero: «E’ una richiesta che mi proveniva anche dai consiglieri comunali, quella di trovare una soluzione per la banda cittadina, in particolare dal capogruppo Adalberto Bordin. La soluzione individuata, seppure per una fase transitoria, è risultata soddisfacente anche a parere del direttore della banda. Ringrazio anche il presidente del comitato civico, Francesco Bolzonello, e gli altri componenti del direttivo che hanno accettato di condividere tale spazio con la nostra banda cittadina, una realtà preziosa sia dal punto di vista culturale sia perché assiste a tutte le cerimonie pubbliche che si sviluppano in città».

Conclude l’assessore ai lavori pubblici, Michele Toaldo: «Ora si provvederà ad una sistemazione per l’insonorizzazione dello spazio e, cogliendo l’occasione, anche il miglioramento dell’impianto elettrico e l’installazione di un impianto di climatizzazione». Aggiunge l’assessore alla cultura, Debora Varaschin: «Sono felice che, col dialogo, siamo riusciti a trovare una sede, seppur provvisoria, per la banda dove mi auguro lo spazio sia adatto e poter incrementare il numero di giovani leve da inserire nell’organico e poter accrescere ancora di più la professionalità e la competenza che già dimostrano con le loro performance».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Tangenziale di Treviso: in arrivo due nuovi Targa System

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento