Autovelox a Vittorio Veneto: il Comune è pronto ad attivarne 23

Il progetto era partito lo scorso febbraio ma a causa del Coronavirus era stato sospeso. Dopo i 18 box già installati, dovrebbero ora arrivarne altri 5

Un totale di ben 23 nuovi autovelox sul suolo comunale. Questo quanto aspetta i cittadini vittoriesi in questa fase di ripresa post lockdown. I rilevatori di velocità, quasi tutti tarati sui 50 km/h, appartengono ad un progetto del Comune che era già iniziato a metà dello scorso febbraio con l'installazione di 18 autovelox così distribuiti: 4 lungo Via Piave e tra Via del Bersagliere e Via Giardino, 2 sono in Via Menarè e Via Mattei, 1 in Via Calvi, Via Galilei, Via Isonzo, Via Col di Lana, Via Cal de Livera e Via Grazioli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle prossime settimane però, come riporta "Il Gazzettino", ulteriori box saranno aggiunti a San Giacomo di Veglia, in via Duca d'Aosta e via Martel. L'obiettivo del Comune non sarebbe quello di "fare cassa" con le multe, ma bensì quello di mettere in sicurezza alcune delle arterie dove vengono sempre meno rispettati i limiti di velocità. Una scelta, quella dell'amministrazione comunale, che però continua a dividere i cittadini tra coloro che apprezzano questa tipologia di intervento e chi, invece, addita il Comune di voler guadagnare alle spalle dei residenti. In ogni caso, non tutti i box saranno attivati in contemporanea, per buona pace dei detrattori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento