Asolo saluta i nuovi nati con una speciale Festa di benvenuto

Sono stati 28 su 74 i bambini asolani nati nel 2019 protagonisti, con i loro genitori, della “Festa di benvenuto” a loro dedicata. Presentate le iniziative rivolte alle famiglie

Il sindaco Migliorini in posa con i genitori e i nuovi nati nel 2019

Sono ancora al loro primo anno di vita, ma hanno avuto l'occasione di ritrovarsi meritatamente al centro della pubblica attenzione. Nella mattinata di sabato 8 febbraio 28 bambini, vale a dire circa il 40% dei 74 piccoli asolani nati l'anno scorso, sono stati presenti assieme ai loro genitori alla “Festa di benvenuto dei nati nel 2019”, partecipato incontro organizzato dall'assessorato comunale ai Servizi Sociali in collaborazione con la Biblioteca di Asolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scopo dell'appuntamento, come dice il suo stesso nome, è quello di esprimere il saluto della città di Asolo ai nuovi componenti della sua popolazione, in un momento molto sentito nel quale l'Amministrazione si mette a disposizione delle famiglie e dei neo genitori. A dare ufficialmente il benvenuto, a nome dell'amministrazione comunale, ai “nuovi entrati” nella comunità asolana sono stati l'assessore alle Politiche Sociali e Giovanili Andrea Canil e il sindaco Mauro Migliorini. Come segno di benvenuto è stata consegnata a ciascuno una borsetta contenente una bambolina fatta a mano dagli ospiti del Centro Sollievo Alzheimer e dai volontari dell'Auser. Un piccolo ma significativo pensiero che vuole anche rappresentare un momento di incontro tra generazioni. Le famiglie hanno inoltre ricevuto un libro selezionato dall'iniziativa “Nati per leggere” e alcune informazioni sui servizi per i neo genitori e per i loro bambini, disponibili sia nell'ambito dei Servizi Sociali che tramite la Biblioteca. Nel corso della festa è stata presentata l'iniziativa “CresciAMO Insieme”, ciclo di incontri in Biblioteca per future mamme e neo mamme con bambini da 0 a 18 mesi, promosso sempre dai Servizi Sociali comunali assieme alla Biblioteca stessa, che prenderà il via il 10 marzo e proseguirà fino al 19 maggio. È stata anche l'occasione per affermare la volontà di programmare due volte all'anno dei corsi di disostruzione pediatrica, ribadendo l'attenzione dell'amministrazione comunale nei confronti della cultura della prevenzione. Il sindaco Migliorini, rivolgendosi alle mamme e ai papà presenti ha sottolineato che «la comunicazione tra il Comune e le famiglie deve essere biunivoca e l'amministrazione è aperta ai suggerimenti da parte dei neo genitori». «Sono molto soddisfatto della partecipazione e della risposta all'invito - conclude l'assessore Andrea Canil - L'impegno dei Servizi Sociali è proprio quello di accompagnare i nuovi nati e i neo genitori nel loro percorso di vita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento