menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Migliorini in posa con i genitori e i nuovi nati nel 2019

Il sindaco Migliorini in posa con i genitori e i nuovi nati nel 2019

Asolo saluta i nuovi nati con una speciale Festa di benvenuto

Sono stati 28 su 74 i bambini asolani nati nel 2019 protagonisti, con i loro genitori, della “Festa di benvenuto” a loro dedicata. Presentate le iniziative rivolte alle famiglie

Sono ancora al loro primo anno di vita, ma hanno avuto l'occasione di ritrovarsi meritatamente al centro della pubblica attenzione. Nella mattinata di sabato 8 febbraio 28 bambini, vale a dire circa il 40% dei 74 piccoli asolani nati l'anno scorso, sono stati presenti assieme ai loro genitori alla “Festa di benvenuto dei nati nel 2019”, partecipato incontro organizzato dall'assessorato comunale ai Servizi Sociali in collaborazione con la Biblioteca di Asolo.

Lo scopo dell'appuntamento, come dice il suo stesso nome, è quello di esprimere il saluto della città di Asolo ai nuovi componenti della sua popolazione, in un momento molto sentito nel quale l'Amministrazione si mette a disposizione delle famiglie e dei neo genitori. A dare ufficialmente il benvenuto, a nome dell'amministrazione comunale, ai “nuovi entrati” nella comunità asolana sono stati l'assessore alle Politiche Sociali e Giovanili Andrea Canil e il sindaco Mauro Migliorini. Come segno di benvenuto è stata consegnata a ciascuno una borsetta contenente una bambolina fatta a mano dagli ospiti del Centro Sollievo Alzheimer e dai volontari dell'Auser. Un piccolo ma significativo pensiero che vuole anche rappresentare un momento di incontro tra generazioni. Le famiglie hanno inoltre ricevuto un libro selezionato dall'iniziativa “Nati per leggere” e alcune informazioni sui servizi per i neo genitori e per i loro bambini, disponibili sia nell'ambito dei Servizi Sociali che tramite la Biblioteca. Nel corso della festa è stata presentata l'iniziativa “CresciAMO Insieme”, ciclo di incontri in Biblioteca per future mamme e neo mamme con bambini da 0 a 18 mesi, promosso sempre dai Servizi Sociali comunali assieme alla Biblioteca stessa, che prenderà il via il 10 marzo e proseguirà fino al 19 maggio. È stata anche l'occasione per affermare la volontà di programmare due volte all'anno dei corsi di disostruzione pediatrica, ribadendo l'attenzione dell'amministrazione comunale nei confronti della cultura della prevenzione. Il sindaco Migliorini, rivolgendosi alle mamme e ai papà presenti ha sottolineato che «la comunicazione tra il Comune e le famiglie deve essere biunivoca e l'amministrazione è aperta ai suggerimenti da parte dei neo genitori». «Sono molto soddisfatto della partecipazione e della risposta all'invito - conclude l'assessore Andrea Canil - L'impegno dei Servizi Sociali è proprio quello di accompagnare i nuovi nati e i neo genitori nel loro percorso di vita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento