rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Centro

Parcheggi, scelto il nuovo operatore: cambiano app e pagamenti

La sosta a Treviso sarà gestita da Park It e Global Parking Solutions: sensori e colonnine verranno cambiati entro fine anno. Il Comune potrà decidere ore e giorni di gratuità e come riorganizzare la sosta in città

Rivoluzione parcheggi a Treviso: dopo quasi nove mesi il Comune ha chiuso il bando di gara per la gestione della sosta in città. La cordata tra le aziende Park It (Perugia) e Global Parking Solutions (Piacenza) si è aggiudicata l'appalto prendendo il posto dell'attuale gestore dei parcheggi in città, Apcoa. Un cambiamento epocale per Treviso che riguarderà non solo i cittadini ma anche il Comune che passa da un contratto di concessione a uno di appalto.

Cosa cambia

I cambiamenti più significativi riguarderanno i pagamenti e la app per smartphone e tablet. Sensori e colonnine per il pagamento saranno modernizzati entro fine anno: si partirà a maggio con una prima fase di test (durata 60 giorni) in un'area del centro storico concordata da Comune e azienda. Sensori e colonnine verranno testati in questa zona per poi essere installati, dal mese di settembre, in tutta la città. Entro fine 2023 Treviso dovrebbe avere il suo nuovo sistema di pagamento della sosta con una nuova applicazione per telefoni e dispositivi digitali che consentirà di pagare il parcheggio "a distanza" e di sapere quali e dove sono i parcheggi più liberi al nostro arrivo in città. Le nuove colonnine consentiranno agli automobilisti di pagare con monete, carte di credito e bancomat (solo due totem oggi lo consentono). Verrà rifatta la segnaletica di tutti i parcheggi e i parcheggi Cittadella e Appiani avranno le sbarre.

Il Comune di Treviso pagherà al gestore un canone annuo di 4,3 milioni di euro per i prossimi sette anni ma avrà piena libertà di scegliere ore e giorni di gratuità, di riorganizzare la sosta tagliando o aggiungendo parcheggi senza dover corrispondere nulla alla società che gestirà solo incassi e manutenzione dei dispositivi. Con il nuovo appalto, dunque, il Comune avrà più scelta nella gestione della sosta, senza dover più negoziare con il gestore (come succedeva fino ad oggi) per attuare modifiche e variazioni ai parcheggi (come ad esempio giornate senza il pagamento della sosta).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi, scelto il nuovo operatore: cambiano app e pagamenti

TrevisoToday è in caricamento