menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Medici e infermieri in prima linea

Medici e infermieri in prima linea

Viola la quarantena per andare dal medico di base, denunciato

L'episodio lunedì mattina al poliambulatorio San Tiziano di Oderzo. Sono intervenuti anche i carabinieri per identificare un romeno di 30 anni che potrebbe dover rispondere del reato di epidemia colposa

Epidemia colposa. E' questo il reato per cui un operaio romeno di circa 30 anni sarà denunciato alla Procura di Treviso. Nella mattinata di ieri, lunedì 31 agosto, nonostante l'ordine di rimanere a casa, in quarantena, perchè positivo al Covid-19, l'uomo ha pensato bene di presentarsi presso il Poliambulatorio San Tiziano di Oderzo, dove operano ben nove medici di famiglia, per chiedere informazioni al proprio. L'uomo, nonostante gli inviti ad allontanarsi da parte della segretaria, non voleva evidentemente sentire ragioni ed è stato necessario l'intervento dei carabinieri per riportarlo alla ragione.

L'episodio è avvenuto alle 10.30 circa. Lo straniero si è presentato presso il Poliambulatorio riferendo di avere un apposito certificato e di dover vedere il medico di base: a nulla sono valsi gli inviti ad andarsene da parte della segretaria del centro e dallo stesso medico, consapevole della positività al tampone del paziente. Fortunatamente il 30enne non è entrato in contatto con altri cittadini che erano in attesa di essere visitati dagli altri medici presenti nel centro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento