Mom, record di oggetti smarriti in bus: ci sono 335 telefoni e 312 portafogli

Al via la nuova iniziativa dell'azienda di trasporti trevigiana dedicata ai viaggiatori smemorati. In un anno sono stati denunciati 2583 oggetti smarriti quasi tutti senza nome

Nell'ultimo anno l'azienda di trasporti trevigiana "Mom - Mobilità di Marca" ha ricevuto 2.583 richieste per oggetti smarriti a bordo degli autobus di linea. Sono stati persi: 335 telefoni, 113 ombrelli, 312 portafogli e 811 tra zaini, sacche per la ginnastica e materiali scolastici.

Per aiutare i clienti a ritrovare i loro oggetti smarriti, Mom ha voluto lanciare l'iniziativa "Quando sali in bus ricordati la testa" dando 3 consigli utili a tutti i viaggiatori: Prima di scendere dal bus chiedersi sempre: "Ho preso tutto?";  Se ci si accorge di aver perso qualcosa compilare subito il form o line dedicato. Se l'oggetto viene ritrovato e consegnato al nostro personale vi chiamiamo noi; Prendiamo la buona l'abitudine di scrivere "nome" e "telefono" sugli oggetti che si portano abitualmente a bordo (portafogli, borse, zaino di scuola). «Possiamo restituire solo quello che viene ritrovato e preso in consegna - commentano i vertici di Mom - Non possiamo rispondere se qualcuno si appropria di un oggetto lasciato incustodito. Per motivi di sicurezza, non lasciate mai incustodito un bagaglio in un luogo pubblico». La speranza è che con questa nuova iniziativa il numero di oggetti smarriti possa diminuire nei prossimi mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

mom-smarriti-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento