rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Attualità Cavaso del Tomba / Via San Antonio, 4

Casa di soggiorno Prealpina, la signora Olimpia spegne 100 candeline

Olimpia Pederiva ha tagliato il traguardo dei 100 anni circondata dall’affetto dei suoi cari, della dirigenza e del personale della struttura di Cavaso del Tomba. «Inguaribile ottimista»

Compleanno speciale alla casa di soggiorno "Prealpina" di Cavaso Del Tomba dove la signora Olimpia Pederiva ha tagliato il traguardo dei 100 anni circondata dall'affetto dei suoi cari e del personale della struttura.

La signora Olimpia nasce a Guía di Valdobbiadene il 9 gennaio 1923 da Angelina e Gelindo Pederiva, primogenita di ben 5 figli. Dopo un’infanzia serena e circondata dagli affetti familiari, a 14 anni comincia a lavorare al calzaturificio Piva a Valdobbiadene, dove incontrerà anche il futuro marito Angelo, con cui si unisce nel 1948: solo un anno dopo nasce il loro unico figlio Renzo. Come lavoratrice Olimpia è molto meticolosa e precisa, e da lì sviluppa una vera passione per il cucito e il lavoro ai ferri. Nel 1950 il marito si reca in Svizzera per cercare occupazione: lì lo raggiungerà con il figlio otto anni dopo, riuscendo a trovare lei stessa un nuovo impiego nel suo settore d’interesse. Dopo anni di sacrifici, nel 1975 i Solimano riescono ad acquistare una casa a Valdobbiadene e vi fanno ritorno. Nonostante i gravi lutti che hanno accompagnato la sua vita, in primis la perdita del caro marito nel 1994 e da ultimo, quella della sorella, poche settimane fa, la signora Olimpia è una donna dalla risata contagiosa, sempre desiderosa di fare due chiacchiere e pronta in prima linea quando si tratta di giocare a tombola. Dal 2017 ha lasciato la sua casa di Valdobbiadene ed è entrata nella grande famiglia della Casa Soggiorno Prealpina dove è da tutti benvoluta anche per l’energia che tutt’oggi è in grado di dispensare. Come racconta anche il figlio Renzo: "Bisogna andare avanti, la vita continua nonostante tutto" è l’insegnamento che tutt’ora ama condividere.

Prealpina signora Olimpia

Il commento

«Tutti noi, dirigenza e collaboratori, festeggiamo con affetto e ammirazione la signora Olimpia, donna forte e sempre allegra, testimone della storia del nostro territorio - conclude l'amministratore delegato del Gruppo Prealpina, Giuseppe Franceschetto -. È sempre un piacere e un onore partecipare a questi importanti traguardi al fianco dei nostri ospiti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa di soggiorno Prealpina, la signora Olimpia spegne 100 candeline

TrevisoToday è in caricamento