Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità Centro

Alcolici vietati per strada: Treviso prolunga l'ordinanza

Il sindaco Mario Conte ha esteso i divieti di consumare alcolici fuori dagli spazi di bar e locali fino al 14 luglio. Restano in vigore le sanzioni da 400 fino a 3mila euro

Martedì mattina, 30 giugno, il sindaco di Treviso, Mario Conte, ha firmato l’ordinanza che prescrive, fino al 14 luglio, l’obbligo per i gestori e per gli avventori, rispettivamente, di somministrare e consumare bevande entro le aree autorizzate all'interno dei locali e nei plateatici.

Il Comune ha ritenuto infatti necessario prorogare, in accordo con le associazioni che rappresentano i commercianti, le misure idonee per evitare assembramenti nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19 vigenti. Le prescrizioni sono valide dalle ore 21 alle 3 di notte. Il mancato rispetto delle misure comporta il pagamento di una multa da 400 a 3mila euro oltre alla sanzione accessoria della chiusura dell'attività in caso di accertata responsabilità del gestore del pubblico esercizio. «La misura, che avevamo concordato con le associazioni che rappresentano i commercianti e che è stata ampiamente condivisa per l'applicazione fino a metà luglio, è stata rispettata, salvo casi isolatissimi, dalla totalità dei locali e dei clienti che ringraziamo per il grande senso di responsabilità» ha commentato il sindaco Mario Conte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcolici vietati per strada: Treviso prolunga l'ordinanza

TrevisoToday è in caricamento