Obbligo di mascherina all'aperto dalle 18 alle 6: discoteche chiuse

Ordinanza del Ministero della Salute valida da lunedì 17 agosto. Tornano le mascherine obbligatorie all'aperto. Chiusi locali e sale da ballo. 44 nuovi positivi in Veneto

Discoteche chiuse in tutta Italia e obbligo di mascherina (anche all'aperto) dalle ore 18 di sera alle 6 del mattino. Sono le due novità principali introdotte, domenica 16 agosto, dalla nuova ordinanza del Ministero della Salute.

SCARCICA L'ORDINANZA DEL 16 AGOSTO 2020

Un nuovo decreto che non lascia spazio a ulteriori deroghe delle Regioni. Il documento non potrà essere modificato concedendo misure meno severe quindi. A partire da lunedì 17 agosto, dalle ore 18 di sera alle 6 del mattino sull'intero territorio nazionale sarà obbligatorio indossare le mascherine anche all'aperto, in tutti i locali aperti al pubblico e anche negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) a rischio assembramenti, anche di natura spontanea o occasionale. Il Governo ha deciso di chiudere tutte le sale da ballo, discoteche e locali all'aperto e al chiuso. Stop alla movida dunque, poche ore dopo i festeggiamenti di Ferragosto. Una decisione che era nell'aria già da alcune ore. Nella mattinata di oggi, domenica 16 agosto, la discoteca King's di Jesolo era stata chiusa per 5 giorni per non aver fatto rispettare le norme anti-Covid nella serata evento di Ferragosto. 

Il bollettino di domenica 16 agosto

Sono 44 i nuovi casi positivi al Coronavirus oggi in Veneto, di cui 5 in provincia di Treviso. La provincia di Verona registra il maggior numero di casi (19) seguita da Padova con 7 nuovi positivi. Restano 9 i ricoverati in area non critica all'ospedale Ca' Foncello, 572 i casi attualmente positivi nella Marca mentre sono 1196 le persone attualmente in isolamento in provincia di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento