Nuova ordinanza: spostamenti liberi in tutto il Comune, ok ai lavori su seconde case e barche

Il Governatore del Veneto, Luca Zaia risponde al Decreto pubblicato domenica sera dal Governo. La nuova ordinanza regionale sarà attiva dalle ore 18 di oggi, lunedì 27 aprile. Il bollettino del Coronavirus: ancora 12 morti, le vittime in provincia di Treviso salgono a 250, 17 ricoverati in terapia intensiva

La conferenza stampa di Zaia

Tra le novità principali introdotte dalla nuova ordinanza regionale, emessa dal governatore Zaia, c'è la possibilità di uscire di casa (rimanendo nel proprio territorio comunale) per fare passeggiate e attività fisica. Stop ai limiti di prossimità dunque. Si potrà fare jogging in tutto il territorio comunale a partire dalle ore 18 di oggi. Altra importante novità, in vigore dalle 6 di domani mattina, riguarda le seconde case. Chi possiede una seconda casa in Veneto potrà raggiungerla per svolgere i lavori di manutenzione necessari.

«Mi accusano di aver sconfinato con le precedenti ordinanze - ha commentato il Governatore - ma chi ha sconfinato qui è il Governo». Parole dure contro il Dpcm pubblicato domenica sera. Un'ordinanza breve ma incisiva per togliere tutte le poche restrizioni rimaste senza violare i limiti stabiliti dalla Legge. Importante l'eliminazione del limite di prossimità per fare attività fisica in tutto il Comune ma si potrà uscire anche dal Comune di residenza per la manutenzione di seconde case e barche di proprietà a patto che si trovino dentro i confini del Veneto. Confermate anche le consegne per asporto: «Siamo stati precursori rispetto al Governo» ha commentato Zaia. Resta obbligatorio l'uso di guanti e mascherine ogni volta che si esce di casa insieme a tutti gli altri provvedimenti presi nelle altre ordinanze regionali. «Spero vivamente che il Governo riveda alcuni step che ha annunciato. Non serve solo responsabilità ma anche equità» ha concluso il Governatore.

IL TESTO DELL'ORDINANZA

Nel bollettino del Coronavirus, emesso da Azienda Zero, cala ancora il numero dei contagiati, ora a quota 1.109 mentre sale il numero delle vittime. Sono 12 i morti registrati, tra cui 2 all'ospedale Ca' Foncello di Treviso e uno a Vittorio Veneto, oltre ad altri decessi extra ospedalieri. In provincia di Treviso i decessi salgono così a quota 250. Resta stabile il numero dei ricoverati in terapia intensiva, 17 (8 a Treviso, 6 a Vittorio Veneto, 3 a Oderzi), mentre in isolamento domestico restano 1.402 trevigiani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento