Ordine al merito della Repubblica: premiati i trevigiani benemeriti

Lunedì 23 dicembre la cerimonia solenne a Palazzo dei Trecento con il Prefetto Laganà, il sindaco di Treviso e i ragazzi dell'associazione "Persone down - Treviso". L'elenco dei premiati

In foto un momento della premiazione

Si è svolta lunedì pomeriggio, 23 dicembre, alle ore 17.30 presso il Palazzo dei Trecento presieduta dal Prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà la cerimonia di consegna dei diplomi di onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana attribuiti con decreto del Presidente della Repubblica in data 2 giugno 2019.

La solenne cerimonia è stata aperta dall’esecuzione dell’Inno nazionale cantato dal tenore Francesco Grollo, talento trevigiano, noto a livello internazionale. Dopo i saluti del Prefetto di Treviso, del Sindaco di Treviso Mario Conte, del Presidente della Provincia Stefano Marcon, alla presenza delle massime autorità civili e militari, 16 cittadini trevigiani hanno ricevuto il riconoscimento onorifico per l’impegno profuso, verso la Nazione, nel campo delle scienze, delle lettere, dell'economia, delle arti e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari o per meritevoli servizi prestati nelle carriere civili e militari. Nel corso della cerimonia, Il Prefetto Laganà ha voluto rivolgere un particolare pensiero alle Forze militari italiane impegnate all’estero, anche in questo periodo natalizio. Le consegne si sono concluse con il conferimento del riconoscimento di una Onorificenza Pontificia di Grande Ufficiale dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme in favore di S.E. Nunzio Apostolico, Arcivescovo titolare della Diocesi di Oderzo, Mons. Alberto Bottari de Castello. La cerimonia, si è avvalsa della partecipazione e collaborazione dei ragazzi dell’associazione persone Down – sezione di Treviso, che hanno congedato i presenti con i loro speciali auguri per le imminenti festività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I trevigiani premiati

Ufficiale Stefano Lecca, agente di commercio
Ufficiale Alberto Stocco, ristoratore
Ufficiale Graziano Perria, dirigente della Polizia di Stato
Cavaliere Alfonso Beninato, insegnante
Cavaliere Pier Alberto Mion, imprenditore
Cavaliere Bertilla Brunelli, impiegata
Cavaliere Bruno Porcellato, imprenditore
Cavaliere Graziano Tonon, viticoltore
Cavaliere Gianfranco Pivato, imprenditore
Cavaliere Bertilla Troietto, insegnante
Cavaliere Antonio Amatruda, ristoratore
Cavaliere Licio Dettori (Somalia), militare dell'Esercito italiano
Cavaliere Biagio Modica, dirigente medico
Cavaliere Graziano Vanin, vigile del fuoco
Cavaliere Generale Antonello Vespaziani, dirigente presso lo Stato Maggiore Esercito
Cavaliere Raffaele Calabrese, militare dell'Esercito italiano
Cavaliere Bruno Marcon, apicoltore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento