Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità Casier

Addio a padre Mario Baseggio: missionario stroncato dal Coronavirus

Originario di Casier aveva 76 anni. Il decesso è avvenuto in ospedale a Rivoli, in provincia di Torino, dopo una settimana di ricovero. In 46 anni di sacerdozio era stato missionario in Africa

Nel giorno di San Marco, sabato 25 aprile, un altro religioso originario della provincia di Treviso è stato stroncato dal Coronavirus: padre Mario Baseggio, missionario della Consolata, originario di Casier e per tanti anni impegnato in Africa, è mancato all'affetto dei suoi cari dopo una settimana di ricovero nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Rivoli, in provincia di Torino. Aveva 76 anni.

Originario di Casier, in località Camate, padre Baseggio dopo una breve esperienza lavorativa, era diventato sacerdote nel 1973. La prima esperienza sacerdotale come animatore missionario è ad Olbia dal 1974 al 1979 e finalmente nel 1980 riesce a coronare il suo desiderio di partire per l'Africa come missionario. La prima esperienza missionaria è a Mgolo come viceparroco; nel 1986 entra come parroco a Nyabula, in Tanzania, e qui avvia le scuole di cucito, falegnameria e calzoleria per la formazione della Gioventù. Rinnova il dispensario e avvia i consigli pastorali in tutti i villaggi. Nel 1996 lascia Nyabula per prendere l'incarico di amministratore ad Iriga, dove fa crescere la Farm di Ihemi di cui è anche consigliere. Negli ultimi anni, ritornato in Italia dalla Missione, ha trascorso il suo tempo di vacanza tornando spesso nella Marca, sua terra d'origine. Lo piangono i fratelli Marcello, Giuseppina, Severino e Giuseppe, i cognati, le cognate, i nipoti e i parenti tutti. L'ultimo saluto a Padre Mario verrà dato a Rivoli, in provincia di Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a padre Mario Baseggio: missionario stroncato dal Coronavirus

TrevisoToday è in caricamento